Gameglobe chiude i battenti

Purtroppo sono sempre momenti tristi quando le aziende annunciano la chiusura anticipata di un gioco, sopratutto se quel titolo ha tentato di fare qualcosa di almeno in parte diverso ed originale rispetto alla marea di cloni che affollano il mondo degli MMO.

Questa volta tocca infatti a Gameglobe, un gioco che sembrava aver fatto di tutto per produrre qualcosa di divertente e diverso dal solito, permettendo ai giocatori di creare mondi unici con relative avventure, personaggi da impersonare e nemici da sconfiggere.

Un percorso difficile per un gioco dalle premesse interessanti

Pirati Gameglobe

Purtroppo, una premessa interessante non è immune da una cattiva esecuzione, e Gameglobe ha sofferto molto per questo. L’MMO originariamente aveva attirato tantissimi fans offrendo la possibilità di creare esperienze di gioco uniche all’interno del titolo stesso, aspetto che se da prima aveva riscontrato un grande interesse, fu poi in seguito frenato da tutta una serie di elementi “bloccati”, il che costringeva i giocatori ad impegnarsi per lunghi periodi prima di poter costruire qualcosa di completo.

Con il passaggio da Bigpoint a Square Enix, Gameglobe ha quindi provato un nuovo approccio, lasciando a disposizione tutti gli elementi in cambio di un abbonamento mensile, a pagamento. Come si poteva facilmente immaginare, questo canone mensile non fece piacere ai giocatori, pertanto il publisher decise di cambiare percorso ed offrire tutti gli oggetti per costruire in modo permanente a tutti. Nonostante gli sforzi compiuti in nome della sopravvivenza, Gameglobe sembra non esser riuscito a trovare la strada giusta per far breccia nei cuori e nei portafogli dei giocatori, il che ha portato ad un atteso annuncio ufficiale dove gli sviluppatori ringraziano la community per il loro supporto, ammettendo semplicemente di non essere stati in grado di farlo funzionare a dovere.

Costruzione Pirata Gameglobe

Gameglobe cesserà il servizio il 29 novembre 2013. Forse il suo fallimento è un segno volto a dimostrare come alcuni modelli di gioco B2P semplicemente non funzionino bene quando vengono introdotti in un gioco nativo F2P. Tuttavia, resta pur sempre un dispiacere veder chiudere un titolo così ambizioso ed originale come Gameglobe.

Annuncio ufficiale: http://www.gameglobe.com/forum/topic/12441/

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.