Forge of Empires

copertina forge of empires
8 Overall Score
Grafica: 8/10
Giocabilità: 8/10
Originalità: 8/10

Graficamente realistico | Originale | Stimolante avanzamento nei secoli

Combattimenti alle volte un po' noiosi

Gioca a Forge of Empires

Trailer

Forge of Empires è senza dubbio uno dei migliori browser game di strategia in italiano attualmente esistenti, caratterizzato da un eccellente livello di realisticità e da alcuni elementi originali che lo contraddistinguono dalla concorrenza. Si tratta di un titolo completamente tradotto in italiano, graficamente curato e sufficientemente dinamico pur trattandosi di un gioco browser based.

Una delle particolarità più interessanti è rappresentata dalla possibilità di progredire nei secoli, scoperta dopo scoperta, partendo dall’età della pietra fino ad arrivare al basso medioevo. Il tutto accompagnato da un particolare sistema di combattimento a turni e dalla possibilità di esplorare le terre circostanti al proprio villaggio, in cerca di territori da conquistare o altri giocatori con i quali stringere rapporti di alleanza.

Anteprima di gioco

A differenza di molti altri browser game strategici, Forge of Empires non offre la possibilità di scegliere una determinata razza o fazione, pertanto ti ritroverai da subito al comando del tuo villaggio. Verrai seguito da un consigliere che ti insegnerà a compiere i primi passi e ti spiegherà come costruire le case necessarie ad accogliere nuovi abitanti. Portando a termine i vari obiettivi riceverai ricompense sotto forma di denaro e materiali, i quali ti serviranno per costruire nuovi edifici e sviluppare il territorio. Il municipio e le abitazioni produrranno soldi e dovrai incassarli ogni tot di tempo, mentre strutture di altra natura produrranno materiali.

I materiali sostituiscono in un certo senso quelle che nei comuni giochi di strategia vengono chiamate risorse, le quali tipicamente includono l’oro, il cibo, la legna, la pietra e così via. In Forge of Empires quello che conta sono i materiali, i quali possono esser prodotti da qualsiasi edificio adibito al lavoro. Ti serviranno per costruire qualsiasi edificio, addestrare soldati e compiere praticamente ogni azione importante. Questa particolare scelta degli sviluppatori mette automaticamente da parte alcune tipiche “routine” dei giochi di strategia, le quali portano a dover costruire specifici edifici per specifiche risorse, come la falegnameria, la miniera, la segheria, la fattoria e così via. In questo browser game i materiali vengono invece accumulati tutti insieme per poter esser utilizzati nello sviluppo del villaggio, nella costruzioni di nuove strutture e nell’addestramento dei soldati.

Con il tempo avrai bisogno di spendere i tuoi punti ricerca per avere accesso a nuove tecnologie, le quali gradualmente ti permetteranno di progredire nei secoli e nelle varie epoche presenti nel gioco. I tuoi cittadini impareranno a lavorare le ceramiche, costruire palafitte, fabbricare lance ed utilizzare la ruota, per poi raggiungere grandi risultati e traguardi, come la scoperta degli archi lunghi, della polvere da sparo e della stampa a rilievo. Un lento e progressivo sviluppo farà crescere non solo il villaggio ma anche il tuo potere e la tua influenza nel mondo di gioco.

Grafica

Graficamente molto curato, con modelli poligonali ben disegnati ed un dettaglio delle texture che cerca di riprodurre il più fedelmente possibile il tipico villaggio sperduto in mezzo alla natura, tra alberi, montagne, ruscelli e capanne. All’interno del tuo territorio potrai osservare costantemente i cittadini in movimento, il che contribuirà insieme ad altri piccoli particolari a donare quel tocco di dinamicità in più rispetto alla gran parte dei titoli concorrenti presenti sul mercato.

Peccato che i combattimenti, sebbene siano stati studiati seguendo un sistema di gameplay abbastanza originale, non riescano ad offrire nulla di graficamente avvincente e stimolante, limitandosi a mostrare le truppe come delle pedine posizionate su di un campo di battaglia frazionato come una scacchiera.

Trattandosi di un gioco ambientato nel passato, gli edifici sono stati disegnati perfettamente a tema con il contesto e i villaggi sono stati posizionati nel bel mezzo della natura. Anche la mappa globale è stata realizzata con cura e maestria, offrendo una panoramica quantomai realistica ed avvincente del mondo di gioco e dei territori da poter esplorare ed eventualmente conquistare.

Gameplay

Il classico punta e clicca che ti permette di gestire il villaggio con pochi click, lasciando tempo per la conquista e l’esplorazione della mappa globale. Gli obiettivi stessi presenti nelle quest ti chiederanno di spostare le truppe nei territori circostanti al villaggio, in cerca di eserciti numericamente inferiori da poter sconfiggere. In questo modo potrai ottenere materiali e denaro, con i quali addestrare nuove unità da combattimento, costruire nuovi edifici e potenziare quelli già esistenti.

Il sistema di combattimento a turni ti permetterà di confrontarti contro gli eserciti di altri giocatori su di un terreno frazionato in tanti piccoli riquadri, all’interno dei quali potrai muovere le tue truppe fino a quando non avrai esaurito i punti movimento e attacco. Turno dopo turno i due eserciti si avvicineranno e daranno vita allo scontro vero e proprio, continuando fino a quando tutte le truppe di un giocatore non saranno state completamente sconfitte. Tuttavia, se saprai esser diplomatico potrai evitare molti scontri, acquistando l’accesso a determinati territori con i soldi piuttosto che con la guerra.

Non bisogna dimenticare la possibilità di stringere alleanze con altri giocatori, i quali potranno sostenerti in cambio di favori sia in battaglia che da un punto di vista strettamente economico. Avrai la possibilità di visitare il villaggio di qualsiasi altro giocatore, incitando i cittadini ed aumentandone la produttività. In questo modo potrai innescare una sorta di favore a catena che spingerà a loro volta gli altri partecipanti ad aumentare la produttività dei tuoi cittadini. Come in ogni browser game e gioco multiplayer in generale, anche in Forge of Empires il dialogo, la diplomazia e le alleanze rivestiranno un ruolo fondamentale fin dai primi frangenti di gioco.

Conclusioni

Forge of Empires è un ottimo browser game di strategia in italiano, realizzato con cura sotto tutti i punti di vista. Il comparto grafico si presenta come uno dei migliori attualmente esistenti, mentre a livello di gameplay vengono proposti alcuni elementi particolarmente interessanti ed originali, come l’uso dei materiali al posto delle risorse, la possibilità di esplorare i villaggi altrui e il sistema di combattimento a turni che permette di affrontare ogni scontro su di un campo di battaglia frazionato come una scacchiera. Si tratta di un gioco di strategia completo e stimolante, divertente e di qualità, consigliato a tutti gli appassionati di questo genere di intrattenimento online.

  • Grafica ben realizzata, con modelli poligonali perfettamente a tema ed un dettaglio delle texture capace di offrire un alto livello di realisticità.
  • Gameplay intuitivo ma allo stesso tempo originale, con una gestione del villaggio classica accompagnata da alcuni elementi inediti.
  • Comparto audio ridotto al minimo a livello di effetti, ma piacevolmente accompagnato dai rumori della natura e da una colonna sonora tranquilla e rilassante.

3 Commenti su "Forge of Empires"

  1. Antonio 8 marzo 2013 alle 19:47 - Reply

    questo gioco e una vera forza perché oltre al combattimento e la ricerca di gilde offre anche una opportunità di conoscere persone veramente unite tra di loro

  2. anonimous 8 agosto 2013 alle 18:25 - Reply

    ma il gioco e FORGE OF EMPIRE o per caso FORGE OF PUSHING? e soprattutto perche’ il support non fa’ nulla? io ho segnalato 2 persone e nessun provvedimento e stato preso ad esempio sheba di cirgad che ha solo GE con tutti i livelli composti da GIOCATORI CANCELLATI, o VENTREGA sempre con giocatori dell’ eta’ del bronzo che in totale gli hanno donato oltre 5000 punti o Mauro_lab e potrei continuare, allora inizio a pensare che lo faro’ pure io tanto allo STAFF STA’ bene cosi

  3. valerio 5 febbraio 2014 alle 19:12 - Reply

    Attenzione se criticate l’organizzazione verrete bannati. A me è successo.

Lascia un commento