Summoner’s Legion: nuovo gioco di carte collezionabili

Summoner’s Legion è un browser game di strategia fantasy con carte collezionabili, diverse classi di personaggi e una campagna per singolo giocatore. Non mancano inoltre i dungeon, il crafting e un sistema di combattimento tattico basato su corsie.

Si tratta di un nuovo titolo per browser che va ad aggiungersi alla marea di giochi di carte collezionabili già presenti in rete, un prodotto che tenta di emergere offrendo un’esperienza divertente e una resa visiva di qualità.

Anteprima di gioco

Corsie Summoner’s Legion

Ogni giocatore durante i combattimenti ha un eroe schierato dal proprio lato. L’obiettivo è quello di raggiungere il personaggio situato all’estremità opposta e ucciderlo. Il numero di corsie percorribili dipende dalla modalità di gioco, ma vanno da un minimo di 1 a un massimo di 3. Questi percorsi permettono alle unità di muoversi verso l’eroe nemico, nel tentativo di raggiungerlo e colpirlo fino a esaurirne i punti vita. I mazzi sono formati da 30 carte e ogni giocatore inizia con un Magic Point, guadagnandone uno extra per ogni turno. Questi punti servono per evocare unità o carte abilità, a seconda delle esigenze e delle carte in proprio possesso. Ogni partecipante ha inoltre un’arma concessa in base alla classe giocabile scelta: Warrior, Ranger, Mage o Priest. Attivare l’abilità dell’arma costa 2 MP, ma può essere utilizzata soltanto una volta per turno. A seconda dei casi, questa skill può ad esempio danneggiare un’unità nemica o guarirne una alleata.

Finora Summoner’s Legion si presenta come il classico gioco di carte collezionabili, anche se bisogna considerare che la varietà di unità e abilità rende i combattimenti davvero intriganti. Alcuni servitori attaccano più velocemente di altri, infliggono più danni o addirittura evocano creature più piccole. Inoltre ogni unità è completamente animata, sia durante i movimenti sia quando attacca. Questi guerrieri sono suddivisi in gruppi e razze differenti, anche se non ci sono limiti per quanto riguarda la composizione del mazzo. Troviamo ad esempio i centauri, gli elfi, i roditori, i non morti e i maghi.

Unità da combattimento Summoner’s Legion

La campagna per singolo giocatore offre una gamma abbastanza semplice di combattimenti contro gli avversari guidati dall’intelligenza artificiale. Portando a termine gli scontri si ottengono materiali per il crafting, valuta di gioco e altri oggetti. Anche l’eroe può guadagnare esperienza e salire di livello, sbloccando l’accesso a carte più potenti e potenziamenti per l’arma. I dungeon sono una delle attività più interessanti del titolo e si svolgono in diverse fasi, dove insieme a un paio di altri giocatori è necessario affrontare un potente avversario. Ogni eroe occupa una corsia e può evocare unità da schierare sul campo di battaglia. E’ inoltre possibile interagire con le carte altrui, curando ad esempio un guerriero alleato in difficoltà. Al termine della contesa vengono mostrate delle carte nascoste, tra le quali poter scegliere per ottenere una ricompensa a sorpresa.

Niente di nuovo… ma comunque interessante

Carte Summoner’s Legion

Anche se non c’è nulla di particolarmente originale in Summoner’s Legion, bisogna ammettere che ogni aspetto del gioco è stato curato a dovere. Il comparto grafico di qualità e le animazioni durante i combattimenti rendono davvero piacevole e gratificante l’avventura, mentre gli scontri veloci ma allo stesso tempo profondamente tattici stimolano l’inventiva e l’arguzia dei giocatori. La possibilità di scegliere qualsiasi tipologia di carta durante la creazione del mazzo apre inoltre la strada a infinite possibilità, spingendo i partecipanti a sperimentare tantissime combinazioni differenti. L’unica restrizione è relativa alle carte abilità, le quali possono essere utilizzate a seconda dell’eroe e della particolare classe scelta.

Oltre ai combattimenti PvP e alla campagna per singolo giocatore ci sono tante altre attività importanti. Dal fabbro, per esempio, si possono potenziare le armi migliorando le statistiche dell’eroe, mentre dall’alchimista è possibile livellare lo “Star rating” delle carte utilizzando i materiali per il crafting collezionati durante le partite. All’interno della baracca si possono invece arruolare dei mercenari da mandare in missione per un determinato periodo di tempo: 4,8,12 o 24 ore. Al loro ritorno, si ottiene una certa quantità di premi in base al tipo di mercenario. Può trattarsi di punti XP, oro, argento, carte e così via.

Conclusioni

Summoner’s Legion è un interessante gioco di carte collezionabili, che anche se non offre nulla di particolarmente originale potrebbe comunque interessare e divertire gli appassionati del genere. Il comparto grafico di qualità presenta animazioni dedicate per ogni carta, mentre i contenuti sia PvE sia PvP offrono sempre qualcosa di nuovo da fare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.