Travian – Recensione

Travian è uno dei browser game di strategia in italiano più conosciuti in assoluto. Si tratta di un titolo storico, che insieme ad altri concorrenti come Grepolis e Ikariam hanno dato il via ad uno stile che negli anni è stato copiato da moltissimi altri titoli, i quali spesso ne hanno soltanto migliorato il comparto tecnico lasciando pressoché inalterate le dinamiche di base e gli obiettivi del gioco.

Nonostante non sia graficamente all’altezza degli ultimi titoli rilasciati quest’anno, trovo che Travian rappresenti ancora oggi un ottimo punto di partenza per tutti coloro che sono principianti nel settore strategico e sono alla ricerca di un browser game con il quale imparare. La completa traduzione dei testi in italiano, l’interfaccia estremamente intuitiva e le schermate ridotte al minimo, permettono infatti di apprendere tutte le nozioni necessarie per giocare e progredire senza troppo impegno. Tali basi, una volta apprese permetteranno ai giocatori di partecipare senza alcuna difficoltà a qualsiasi altro titolo di strategia presente in rete, compresi i più moderni browser game come Forge of Empires e Goodgame Empire.

Anteprima di gioco

Come prima cosa dovrai scegliere a quale civiltà unirti: Galli, Romani o Teutoni. Inizierai subito il tutorial, nel quale il tuo braccio destro ti aiuterà a svolgere le funzioni basilari che come senatore dovrai essere in grado di compiere. Potrai personalizzare il tuo aspetto, costruire i primi edifici e tutte le strutture necessarie alla raccolta delle risorse. Legno, argilla, ferro e grano saranno i quattro elementi indispensabili di cui dovrai occuparti, costruendo miniere, campi e boschi, oltre ovviamente a potenziarli per aumentarne la resa giornaliera. Con queste risorse potrai quindi costruire gli edifici all’interno del villaggio, come il palazzo pubblico, il granaio, il deposito e così via. Ovviamente dovrai addestrare delle unità da combattimento per formare un esercito, il quale risulterà indispensabile non solo per espandere i confini ma anche per proteggere il tuo popolo e i tuoi averi.

Completando gli obiettivi che ti verranno proposti otterrai ricompense e nuovi consigli per sviluppare il tuo villaggio. Per i primi giorni potrai quindi familiarizzare con le funzioni di gioco e l’interfaccia senza alcuna preoccupazione, dato che la protezione del principiante ti terrà fuori dal radar nemico per almeno cinque giorni. In questo lasso di tempo dovrai fondare le basi del villaggio, iniziare a potenziarlo e sopratutto addestrare un esercito capace di proteggerti da eventuali sciacalli. Per il resto devi sempre tenere in considerazione che ogni azione, costruzione o impresa richiederà un determinato periodo di tempo per essere conclusa, il che ti permetterà di assentarti dal gioco dopo aver impartito gli ordini ai tuoi costruttori e ai tuoi uomini.

Con il tempo potrai avere a disposizione legionari, pretoriani, coloni, arieti e cavalieri da mandare all’avventura insieme al tuo eroe. Ovviamente dovrai stare attento a non mandare tutte le truppe in missione, ricordandoti che anche il tuo villaggio avrà costantemente bisogno di una solida difesa per fronteggiare i nemici. All’interno della base militare potrai quindi gestire le unità da guerra, inviandole a rinforzare altri villaggi di tua proprietà oppure mandandole a saccheggiare e conquistare altri territori. Utilizzando il “simulatore di battaglia” avrai l’opportunità di mettere alla tua prova le tue truppe, selezionando attaccanti e difensori e dando il via alla simulazione. In questo modo potrai valutare le possibilità di vittoria prima ancora di compiere azioni azzardate che potrebbero costare la vita ai membri del tuo esercito.

Grafica

Il comparto grafico di Travian si basa su immagini e testi, non offrendo animazioni di alcun tipo ne effetti particolarmente moderni ed avanzati. Questa semplicità non deve però essere vista come un difetto, dato che sopratutto per un utente meno esperto rappresenta la miglior occasione per apprendere senza troppe difficoltà le basi che accomunano un po’ tutti i browser game di strategia. Tuttavia, ogni schermata non presenterà soltanto testi in italiano, ma anche immagini di corredo ben realizzate e caratterizzate dallo stile inconfondibile di Travian. I personaggi, la fisionomia dei loro visi e l’uso particolare dei colori riescono ad offrire un’esperienza visiva davvero leggera e in un certo senso rilassante, sia per la mente che per gli occhi più sensibili.

Gameplay

Travian si presenta come un classico punta e clicca, semplice ed intuitivo fin dai primi minuti di gioco grazie ad un approfondito tutorial in italiano. Gli obiettivi principali ruotano attorno alla raccolta delle risorse, lo sviluppo del villaggio e l’addestramento di unità per combattere e difendere i propri confini. Trattandosi di un titolo online e multiplayer non potevano ovviamente mancare le alleanze, attraverso le quali i giocatori possono unire le forze per difendersi a vicenda e schiacciare i nemici più deboli. Questo aspetto cerca quindi di dare una certa importanza alle capacità diplomatiche di ogni giocatore, senza le quali sarà impossibile cooperare e crescere in maniera celere e significativa.

Conclusioni

Travian è un browser game di strategia in italiano concettualmente semplice ma completo, ormai conosciuto da tutti gli appassionati del settore ma non per questo da scartare. Sebbene il comparto tecnico non possa essere messo a confronto con quello dei titoli di nuova generazione, è bene tenere a mente che la semplicità grafica con la quale è stato realizzato può rappresentare una ghiotta occasione per tutti i principianti, i quali avranno modo di apprendere le basi di ogni comune titolo strategico nel più semplice dei modi. Tutorial in italiano e schermate ordinate e pulite permetteranno infatti a chiunque di imparare in pochi minuti tutto il necessario per sviluppare il proprio villaggio, progredire, divertirsi e competere contro gli altri giocatori.

Tuo Voto
0

Pro

  • Semplice ed intuitivo
  • In italiano

Contro

  • Tecnicamente datato
6.3

Suff.

Grafica - 6
Giocabilità - 7
Originalità - 6

3 Commenti

  1. questi giochi purtroppo non mi stanno molto a genio, sono i prototipi di gameplay con cui titoli noti come “farmville” fa fortuna, ammetto che però se giocato in socetà può portare sicuramente un divertimento molto coinvolgente, spero solo che non tartassano troppo

    Rispondi
    • Ciao Jonok,

      apprezzo il tuo punto di vista, anche se come spiego nella recensione, penso si tratti di un gioco particolarmente intuitivo e adatto perlopiù ai principianti del settore.

      Rispondi
  2. Non sono assolutamente d’accordo con la recensione.
    Travian pur essendo graficamente basilare presenta dinamiche di gioco che tutti i browser game di ultima generazione non hanno affinato.
    E’ uno dei pochi giochi dove si può farmizzare e forzare a lasciare il gioco un nemico senza che ci siano i soliti meccanismi per cui uno si salva le chiappine pagando.

    Con ikariam non c’è niente in comune con greepolis non so 🙁

    Ciaooo

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.