Diventare un Videogame Designer

Se ami i giochi per pc o console, potresti prendere in considerazione la possibilità di diventare un game designer. Ne abbiamo già parlato qualche tempo fa, discutendo su quanto sia importante la zona di lavoro, il titolo di studio e i relativi sbocchi lavorativi che ne conseguono.

Stiamo parlando di un business multi miliardario, esploso in particolar modo nel corso degli ultimi dieci anni. Erroneamente si tende ad accostare l’idea di un videogioco all’interesse dei bambini, tralasciando l’enorme fetta di adulti che giocano costantemente e investono nel divertimento videoludico. Tutt’oggi la gran parte dei giochi in uscita e sviluppo, mirano principalmente ad un target adulto, sia che si tratti di titoli per console che per pc.

Diventare un designer di videogiochi

Una componente essenziale è sicuramente la passione, l’affinità con il mondo videoludico, fattore che non può assolutamente mancare e che ti aiuterà a non trascurare nessun aspetto, curare col cuore ogni caratteristica di gioco, dallo sviluppo alla correzione dei bug. Non si tratta soltanto di sviluppare un’idea e trasformarla in gioco per pc o console, ma ci vorrà poi infinita pazienza per correggere in fase di Beta Test tutti i problemi che man mano verranno riscontrati dal team di sviluppo o dalle persone scelte per testare il prodotto.

Un lavoro molto stressante e che richiede ore e ore di dedizione senza sosta, grattacapi che si susseguono e problemi che non finiscono mai, ma che anch’essi fanno parte del grande pentolone che appassiona gli sviluppatori.

Tuttavia, non è sufficiente presentarsi alla porta di una società di sviluppo armati di passione e buona volontà, ma sarà necessario attestare e certificare in qualche modo le proprie competenze. Per farlo avrai bisogno di frequentare dei corsi di studio ed ottenere una laurea in graphic design, oltre ad istruirti in campi come la progettazione grafica, animazione e sviluppo di gioco.

Riguardo alle certificazioni possiamo prendere in esempio i college e le università presenti negli USA, che nella maggior parte dei casi offrono corsi per graphic design, permettendo agli studenti di coltivare questa passione nel tempo libero. Un sistema che permette di studiare per realizzare il proprio sogno di diventare game designer, senza dover abbandonare preventivamente il lavoro che si sta svolgendo per vivere.

Oltre alla teoria, molti programmi quadriennali offrono all’interno delle università delle sezioni di pratica che permettono di esercitarsi su quanto viene appreso. Una specie di allenamento che rende lo studente molto più appetibile per le aziende videoludiche.

Occorre trasferirsi all’estero?

L’Italia non offre sbocchi lavorativi sufficientemente interessanti, così come presenta lacune a livello di istruzione in tal materia. Nessun corso di laurea valido e specifico, ne grandi aziende disposte ad assumere bravi sviluppatori in cambio di ottime remunerazioni.

La conoscenza della lingua inglese diventa quindi essenziale, così come l’idea di un trasferimento all’estero per studio e ricerca di un lavoro dignitoso e gratificante. Grandi metropoli e case produttrici colossali offrono tutto quello che un appassionato designer di videogame può sognare, sia economicamente che a livello di atmosfera lavorativa.

Ci sono persino dei corsi online che non richiedono di metter piede all’interno dei corsi di studio, ma che garantiscono le stesse opportunità di ricevere un diploma tramite la partecipazione online.

Dopo la teoria, arriva la pratica

Nei corsi di test e tirocinio, dove viene richiesto di mettere in pratica quanto appreso durante gli studi, sarà necessario progettare una qualche idea innovativa per attrarre le software house in continua ricerca di giovani e nuovi talenti, originali e in grado di progettare giochi all’avanguardia.

Farsi notare fin dai periodi di studio potrà garantire maggior successo in tempi minori, attirando l’attenzione dei pezzi grossi a capo del case di sviluppo di videogiochi.

I migliori college universitari

Alcuni dei migliori college universitari sono stati recentemente scelti dalla rivista GamePro Princeton Review. Si tratta della University of Southern California, University of Utah, Michigan State University, la Drexel University College di Becker, Champlain College e il Rochester Institute of Technology.

Di certo le migliori università richiedono standard altissimi, prezzi d’iscrizione notevoli e difficilissimi esami da superare. Quindi per quanto ottenere una certificazione da questi istituti possa agevolarti, bisogna anche considerare scuole minori nel caso in cui per motivi intellettuali ed economici non si possa aspirare all’elite.

In ogni caso ritengo che il fattore principale per ottenere successo dipenda da noi stessi, da come siamo fatti, dal fatto di esser portati o meno a quel genere di operazioni, di lavoro. E’ richiesta una forte immaginazione, una passione innata ed una certa predisposizione al calcolo, alla realizzazione grafica e a tutto ciò che concerne la creazione di un prodotto videoludico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.