Sparatutto online: le anteprime più recenti (2018)

Quest’oggi andremo a elencare le ultime anteprime riguardanti i nuovi sparatutto online. I giochi verranno accompagnati da un link diretto all’anteprima, un’immagine e una breve descrizione.

Anteprime sparatutto free to play

Black Squad

Un titolo basilare, solido, rodato. Non esistono classi, dunque agli utenti viene lasciata la libertà di assemblare l’armamento del soldato a seconda del proprio stile di gioco. Tecnicamente siamo davanti a un vero e proprio peso piuma. L’Unreal Engine 3 è stato ottimizzato al meglio e a dispetto dei requisiti incredibilmente bassi (Core 2 duo, 2 GB di RAM, Geforce 8600) il gioco non sfigura in quanto a resa grafica. L’unico problema risiede nell’assoluta piattezza della produzione, che fatica a distinguersi dalla massa e ricalca pedissequamente quasi ogni caratteristica degli sparatutto militari in ambito tripla A. Provarlo non costa nulla, il modello free to play è equo e non si vede alcuna traccia di pay to win.

Ironsight

Archiviato il longevo Wolf Team, che ormai porta ben 7 anni sulle spalle, Aeria Games ha sentito la necessità di sostituirlo con un altro sparatutto a tema militare in prima persona, decisamente più al passo con i tempi, affidandolo a Wiple Games. A parte gli evidenti difetti relativi ai prezzi dello shop e al sistema di progressione improntato al grinding, il titolo mostra una severa mancanza di originalità in qualsiasi reparto. Le premesse narrative lasciano ben sperare, quantomeno per le future missioni PvE, i contenuti che attendiamo di più e che siamo curiosi di toccare con mano.

Fortnite: Battle Royale

Battle Royale è un’aggiunta recente al titolo di Epic e ne rappresenta solo una parte. Le regole sono semplicissime: 100 giocatori vengono lanciati su un’isola sperduta in mezzo all’oceano con l’obiettivo di accumulare quante più uccisioni possibile e rimanere gli unici sopravvissuti; il campo percorribile nella mappa si restringe gradualmente allo scorrere di un timer e chi se ne trova al di fuori allo scadere del tempo viene eliminato all’istante. Le novità risiedono nel sistema di loot suddiviso per rarità, nella raccolta di risorse e soprattutto nel crafting. Non parliamo di semplice costruzione di oggetti sulla base di ricette predefinite ma dell’assoluta libertà di unire materiali per dar vita a capanne, palizzate, scale e qualsiasi tipo di edificio improvvisato.

Holodrive

Un altro di quei titoli multiplayer only che a causa della penuria di utenti sui server sono passati al modello free to play per rimpinguare la propria user base. A voler vedere il bicchiere mezzo pieno, Holodrive risulta abbastanza piacevole per essere un indie free to play sviluppato in Unity con un budget risicato. Tuttavia l’altra faccia della medaglia mostra un titolo ancora da rifinire in aspetti cruciali come il sistema economico (che pende favorevolmente verso chi paga), il bilanciamento delle armi e la varietà delle mappe, fin troppo somiglianti fra loro.

Warface: Battle Royale

Forte della sua player base compatta e dedicata, Warface occupa ormai da qualche anno un posto di rilievo tra gli sparatutto free to play su Steam. Di recente è uscito un corposo update annunciato precedentemente sul sito ufficiale, in cui viene introdotta, tra le altre cose, una modalità Battle Royale che segue il trend del momento accodandosi a H1Z1, Playerunknown’s Battlegrounds, Fortnite e al resto dei competitor. Se vi piace il gioco apprezzerete senz’altro la nuova modalità inserita da Crytek e non rimarrete delusi dai contenuti aggiunti con l’update.

Warframe: Plains of Eidolon

Fin dalla sua uscita, circa 4 anni fa, Warframe non ha quasi mai smesso di catalizzare l’attenzione degli abitué dei free to play grazie a meccaniche solidissime e a un comparto contenutistico di gran lunga superiore persino ai colleghi di genere venduti a prezzo pieno. A quanto pare, però, tutto questo non bastava agli sviluppatori. Warframe ha infatti ricevuto negli scorsi giorni un corposo update, Plains of Eidolon, che aggiunge un’enorme area open world segnando un’interessante e coraggiosa virata nella filosofia dello studio di produzione. Si tratta indubbiamente di una zona endgame, che consigliamo peraltro di affrontare in gruppo se non si vuol rischiare una caterva di morti consecutive.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono gli sparatutto?
Hai già provato

CrossFire?

CrossFire è uno sparatutto free to play che ti permette di combattere dalla parte dei mercenari della Global Risk o dei terroristi della Black List. Il gioco offre un vasto numero di modalità, mappe, personaggi e armi differenti.