The Amazing Eternals: anteprima della closed beta

Il chiacchierato progetto Keystone di Digital Extremes, studio che annovera tra i suoi precedenti lavori Unreal Tournament e The Darkness II, è recentemente diventato realtà. The Amazing Eternals, questo il nuovo nome del titolo, si presenta a noi in versione closed beta (solo in inglese) dopo almeno 5 mesi di alpha, durante i quali il team canadese ha gettato le basi per offrire all’utenza uno sparatutto multiplayer in prima persona dal sapore retrò che sa distinguersi dalla concorrenza.

Anteprima di gioco

The Amazing Eternals segue strutturalmente i first person shooter online a squadre come Overwatch e Lawbreakers avvalendosi di eroi predefiniti anziché di vere e proprie classi, tuttavia il sistema di level up e personalizzazione funziona in modo abbastanza differente. Ogni eroe (al momento 5 più uno in arrivo) ha a disposizione di base un’arma, un attacco corpo a corpo e due abilità con cooldown. Man mano che si livella e si acquisisce esperienza sarà possibile equipaggiare delle carte con funzione di power up, organizzabili in mazzi da 10 unità.

Le suddette carte giocano un ruolo fondamentale nell’economia dei match, pertanto se ne rende indispensabile un utilizzo oculato preceduto da attente pianificazioni in fase di deck building. È possibile ottenerle come ricompensa insieme alla valuta in game, skin, xp boost e altri oggetti utili a livellare più rapidamente, guadagnando punti esperienza in partita e avanzando nelle caselle del simpatico gioco da tavolo che rappresenta la progressione dell’account.

Naturalmente il tutto si può anche acquistare con denaro reale nello shop, dove i prezzi non sono irrisori ma evitano un grinding piuttosto pesante. Non ci sentiamo però di premiare il modello free to play del titolo, almeno allo stato attuale, poiché comprando dei pacchetti e aumentando la propria collezione di carte si genera un vantaggio considerevole sugli avversari, vista la potenza delle armi e dei power up più rari. Sarebbe quindi opportuno rivedere tale modello per evitare eventuali malcontenti nell’utenza.

Grafica e gameplay

Sviluppato su Unreal Engine 4, The Amazing Eternals si presenta molto bene non solo per il livello di dettaglio delle mappe (nonostante siano numericamente esigue) e dei modelli degli eroi, ma anche per il suo stile vintage che omaggia in maniera impeccabile fumetti e cartoni americani degli anni ’70, specie quelli dedicati ai supereroi Marvel. Convincente inoltre il versante audio, complice l’ottimo doppiaggio in inglese e l’immersività degli effetti sonori.

Passiamo ora al gameplay. Come in ogni hero shooter che si rispetti non manca la diversità nel roster per cui troviamo personaggi specializzati in attacchi melee, a distanza, curatori e così via: pochi ma buoni. Il limite contenutistico del titolo non ci preoccupa più di tanto giacché passeranno parecchi mesi prima dell’uscita e il lavoro svolto finora lascia ben sperare. In partita, infatti, annoiarsi non è un’opzione, anche se le mappe sono una manciata e le modalità soltanto due, le classiche Deathmatch e King of the Hill. Ciò è dovuto senza dubbio al buon feedback delle armi, alla responsività dei movimenti e al design arioso delle ambientazioni, ricche di punti strategici da usare con ingegno.

Rimangono comunque degli elementi da rifinire, in primis l’ottimizzazione del netcode, dati i picchi talora fastidiosissimi di lag indipendenti dalla locazione del server, e il bilanciamento di certi eroi tra cui Nautica e Bristle. La prima risulta fin troppo efficace e veloce nel curare gli alleati, mentre il secondo necessiterebbe di una riduzione della salute. Infine, ma si tratta di difetti di gioventù, ci auguriamo che vengano risolti i bug e i glitch riscontrati quasi in ogni partita.

Conclusioni

Dal provato emergono impressioni tutto sommato positive, con qualche riserva dovuta alla relativa scarsità contenutistica, pur facilmente colmabile, e al modello economico che ha bisogno di qualche ritocco al fine di non pendere verso il cosiddetto “pay to win”. Digital Extremes sembra aver imboccato una strada sicura con The Amazing Eternals adottando un genere ormai di tendenza quale l’hero shooter, tuttavia deve prestare la massima attenzione in fase di marketing ed esperienza utente dal momento che persino giochi di estrema qualità, dicasi Lawbreakers, Quake Champions e Battleborn, faticano a trovare il bandolo della matassa all’interno di un mercato dominato dalla solita Blizzard. Detto ciò, non ci resta che attendere con impazienza di mettere le mani sulla versione finale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono gli sparatutto?
Hai già provato

S.K.I.L.L. 2?

S.K.I.L.L. - Special Force 2 è uno sparatutto militare completamente tradotto e doppiato in italiano, un titolo intuitivo e immediato che permette di lanciarsi sul campo di battaglia armati fino ai denti.