Ubisoft e Reflection uniti per lo sviluppo di “The Division”

Lo studio di Ubisoft con sede a Newcastle, ha deciso di fare squadra con un altro importante gruppo per lo sviluppo del nuovo sparatutto next-gen open world: Tom Clancy’s The Division. L’ambiziosissimo MMO tanto atteso da tutti gli appassionati del noto IP verrà creato da una collaborazione tra Ubisoft (Massive Entertainment) e lo studio Reflections. Entrambe le squadre uniranno le forze per sviluppare uno sparatutto rivoluzionario, il quale sarà giocabile su Xbox One, PS4 e PC.

In una recente intervista pubblicata su Develop-online.net, Pauline Jacquey ha risposto ad alcune domande e spiegato i motivi di questa collaborazione. In questo articolo andrò a tradurre e rielaborare i tratti salienti dell’intervista al Direttore Amministrativo di Reflection.

Ubisoft e Reflection uniti per Tom Clancy’s The Division

Soldato The Division

Pauline Jacquey ha affermato che circa il 40% del suo studio starebbe lavorando su The Division, il che rappresenta uno dei più grandi contributi nella storia collaborativa con Ubisoft, dopo aver cooperato per la creazione di altri titoli di successo come Watch Dogs, Just dance e Far Cry 3.

Stiamo lavorando su tutti i sistemi di gioco: personaggi principali, nemici, funzionalità RPG, costruzione di Manhattan, componenti online e molto altro ancora. Abbiamo introdotto un design molto buono e una certa forza tecnologica in The Division.

Il team di Massive è più grande, ma il nostro è comunque significativo, sopratutto per via delle nostre competenze nell’arte, nella tecnologia e nel design. Qui alla Reflections c’è molto amore per questo gioco. I nostri ragazzi sono assolutamente pazzi di The Division. Alcuni di loro ritengono che lavorare allo sviluppo di questo gioco sia un obiettivo di vita importante.

Pauline ha inoltre affermato che il team di Reflection starebbe già lavorando sul gioco da almeno due mesi. Tuttavia, ci tiene a precisare che tale collaborazione non rappresenta una soluzione ad un problema da parte del team di Massive, dato che anche in passato l’azienda ha spesso collaborato con altri studi per realizzare i propri progetti.

Non c’era nessun problema di sviluppo. Questo fa parte di un modello globale che Ubisoft sta seguendo da sette o otto anni. Si tratta anche di un fattore organizzativo, secondo il quale nella fase del concepimento di un’idea si preferisce lavorare con un gruppo più piccolo, mentre quando si ha bisogno di una maggiore produzione è normale ricorrere ad una squadra più grande.

Infine, Pauline ha aggiunto che la partnership con Massive è il risultato di un desiderio reciproco di lavorare insieme. Non si tratta di istruzioni dettate dal gruppo Ubisoft, ma bensì di una partnership progettata per durare a lungo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono gli sparatutto?
Hai già provato

S.K.I.L.L. 2?

S.K.I.L.L. - Special Force 2 è uno sparatutto militare completamente tradotto e doppiato in italiano, un titolo intuitivo e immediato che permette di lanciarsi sul campo di battaglia armati fino ai denti.