3 nuovi giochi MMORPG voxel based

Ultimamente si sente parlare spesso di giochi voxel-based, ovvero di quei titoli che ricordano molto da vicino Minecraft e che permettono ai partecipanti di creare e costruire praticamente qualsiasi cosa. Si tratta di un settore in crescita, che sembra suscitare l’interesse di molte persone affascinate dall’idea di poter far parte di un mondo virtuale creato dai giocatori.

Tra gli MMORPG voxel-based di cui abbiamo parlato quest’anno ce ne sono tre particolarmente interessanti, i quali andremo a rivedere in questo articolo. Ogni titolo sarà accompagnato da un’immagine, una descrizione e un link all’articolo di approfondimento.

Nuovi giochi MMORPG voxel-based

Trove

Trove voxel-based

Un mix tra Minecraft e Landmark, un gioco sandbox creato da Trion dove i partecipanti possono costruire liberamente tutto ciò che la fantasia gli suggerisce. Oltre all’aspetto creativo troviamo anche i combattimenti, la raccolta di risorse, l’esplorazione e la scoperta, il tutto ambientato in un universo formato da tanti mondi esplorabili e collegati a una città capitale. I giocatori potranno scegiere fra cinque classi intercambiabili: Knight, Gunslinger, Fae Trickster, Dracolyte e Neon Ninja. Ogni personaggio potrà essere personalizzato, avrà un proprio terreno e una casa sempre a disposizione. Si potranno visitare luoghi costruiti dagli altri utenti ed esplorare dungeon popolati da creature pericolose, mentre per ogni uccisione si otterranno dei punti che permetteranno di droppare nuovi oggetti sempre più facilmente. Si potrà giocare da soli o in compagnia, magari formando un gruppo di costruttori pronti a realizzare grandi cose. Il sistema di crafting permetterà di creare stazioni, portali, dungeon con tanto di mostri e quest, monte animali o meccaniche, oggetti di vario tipo e persino vere e proprie città sospese nel nulla, grazie alla totale assenza di gravità. Sembrano esserci persino dei piani riguardanti il “profit sharing”, sistema che dovrebbe permettere ai giocatori di ricevere una parte dei profitti derivanti dalla vendita dei prodotti da loro creati.

Planets³

Planet voxel-based

Sviluppato da uno studio indipendente di nome Cubical Drift, questo progetto venne annunciato in concomitanza con il lancio di una campagna su Kickstarter che poi si concluse con successo. Si tratta di un mix tra gioco di costruzione, avventura, RPG e dungeon crawler, ambientato in un mondo dove i giocatori possono visitare vari pianeti composti da circa 30.000 blocchi. Il crafting è uno degli aspetti più importanti del titolo e sta alla base del sistema di progressione dei personaggi, il che significa che i partecipanti per poter crescere e andare avanti nel gioco dovranno costruire tutto ciò di cui avranno bisogno. Per farlo sarà necessario collezionare materiali e componenti vari, i quali renderanno unica la forma e l’aspetto di qualsiasi oggetto costruito. Alcune missioni avranno come obiettivo quello di creare ad esempio case o veicoli, racimolando risorse e utilizzando dei preziosi schemi di costruzione che potranno essere conservati e riutilizzati anche successivamente. Ci saranno anche i dungeon popolati da creature e boss da sconfiggere, per riuscire così a raggiungere i tesori nascosti e ottenere una marea di oggetti utili. Il gioco non è ancora stato rilasciato, ma la campagna su Kickstarter che aveva come obiettivo quello di raggiungere i 250.000 dollari è riuscita a ottenere donazioni per circa 310.000 dollari.

TUG

TUG voxel-based

The Untitle Game è un gioco voxel-based sviluppato da Nerd Kingdom, dove i giocatori iniziano la loro avventura nei panni di un bambino appena nato che deve sopravvivere senza difese, risorse o capacità pratiche. Il personaggio avrà tuttavia una misteriosa gemma luminosa incorporata nella mano, la quale gli permetterà ben presto di costruire oggetti di ogni tipo. Il titolo è ambientato in un mondo indefinito dove i partecipanti potranno vagare liberamente, socializzare e costruire un mondo personalizzato. Anche l’aspetto dei personaggi dipenderà dalle loro azioni, pertanto mangiare molto farà ingrassare così come utilizzare spesso un’arma pesante svilupperà ad esempio i muscoli delle braccia. Il sistema di progressione non si baserà sulle classiche statistiche ma bensì sulla consapevolezza e l’apprendimento di determinate capacità. Ci saranno inoltre due modalità ben distinte: Creative e Survival. La prima si ispira ai classici giochi voxel-based, e mette a disposizione tutti gli elementi e i materiali necessari per costruire e modellare il mondo a proprio piacimento. La seconda si basa invece sulla sopravvivenza, pertanto l’obiettivo sarà quello di recuperare materiali utili come ad esempio la legna e le pietre con le quali poter costruire armi per difendersi o una capanna per ripararsi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.