ArcheAge: diventare “Patron” senza spendere soldi veri

In questa guida cercherò di spiegare ai giocatori di ArcheAge come ottenere lo status di Patrono senza spendere soldi veri, ovvero giocando gratuitamente e racimolando quanto necessario per acquistare il Pass della durata di trenta giorni disponibile nello Store del gioco.

A differenza di altri giochi MMORPG free to play, ArcheAge permette agli utenti di ottenere tutti i vantaggi dei giocatori premium anche senza dover mettere mano al portafogli. Il procedimento è lecito e non molto difficile, anche se richiede un po’ di tempo e potrebbe non essere adatto alle persone che hanno poco tempo per giocare. Detto questo, andiamo a scoprire le quattro fasi necessarie per poter acquistare in-game lo status di Patrono.

Cavalli fantasy ArcheAge

Fase 1 – Acquistare l’accesso alla casa d’aste

Uno dei metodi più veloci per guadagnare oro è sicuramente quello di utilizzare la casa d’aste, vendendo materiali o semplicemente giocando con il mercato. Tuttavia, gli account gratuiti inizialmente non possono usufruire della casa d’aste. Per fortuna esiste un modo per sbloccare l’accesso, ed è quello di acquistare la licenza per l’asta (Auction License) al modico prezzo di 150 crediti, che stando agli attuali tassi di cambio equivalgono a 2.5 gold. Puoi comprare un APEX nella casa d’aste e venderlo per ottenere i crediti necessari per l’acquisto della licenza (ti avanzeranno 1100 crediti da spendere come vuoi), oppure potrai chiedere a un altro giocatore di inviartela sottoforma di regalo (anche se probabilmente ti chiederà dei soldi in cambio). Una volta acquistata la licenza, anche l’account gratuito potrà accedere alla casa d’aste con qualsiasi personaggio.

Fase 2 – Vendere gli oggetti e i materiali inutilizzati

Quasi tutto quello che si può raccogliere ha un valore per qualcuno. Materiali, pozioni, equipaggiamenti o qualsiasi altra cosa può essere venduta a chi è interessato. Se decidi di vendere un oggetto, puoi farlo in due modi: scegliendo il valore di default (il prezzo minimo di listino) o valutando il mercato e impostando una cifra più alta. Quindi, tutto quello che non vuoi regalare agli amici o ai compagni di gilda può essere messo in vendita, per racimolare denaro e liberare spazio nell’inventario.

Fase 3 – Farming e Trading Pack

L’agricoltura solitamente è una grande fonte di guadagno, ma richiede l’utilizzo dei preziosi punti Labor. Questi sono fondamentali per portare avanti una fattoria, tagliare alberi, raccogliere piante e così via. Per quanto riguarda invece il commercio, ci sono alcuni giocatori che amano trasportare da una zona all’altra dei pacchetti per ottenere denaro. Si tratta di una pratica in parte rischiosa, in quanto rallenta la velocità di movimento del personaggio (a causa della pesante sacca che deve tenere sulle spalle) e lo rende un ghiotto bersaglio per i furfanti che si aggirano nelle aree PvP. E’ inoltre necessario l’acquisto di un Merchant Certificate, così come occorre rifornirsi di tutte le risorse richieste per la spedizione.

Fase 4 – Acquisto degli APEX

L’ultimo passo è quello di acquistare gli APEX necessari (ArcheAge Patron Exchange), cercandoli nella casa d’aste o comprandoli direttamente da altri giocatori. Questi oggetti in genere vengono venduti per 40 gold ciascuno (per ora), ma in alcuni casi si possono trovare anche a meno. Sono abbastanza facili da rintracciare, anche per acquisti di una certa entità. E’ bene sapere che occorrono due APEX per poter acquistare un mese di status Patron, e il procedimento per riuscirci è il seguente:

  1. Utilizza i due APEX per aggiungere crediti al tuo account;
  2. Apri il launcher di Glyph e clicca su Store, poi su ArcheAge;
  3. Nella parte inferiore del negozio, vedrai scritto “30-Day Patron Pass”. Non dovrai far altro che acquistarlo per 2.400 crediti.

Conclusioni

Chiunque può ottenere lo stato di Patrono, anche chi decide di giocare ad ArcheAge gratuitamente. Con il gran numero di APEX disponibili per l’acquisto e la possibilità di comprare il Patron Pass spendendo i crediti guadagnati in gioco, non risulta poi così difficile mantenere attivo lo status anche nel lungo periodo. Certo, la pratica richiede un po’ di impegno e forse non è adatta per i giocatori con poco tempo a disposizione, ma credo che molti partecipanti possano riuscire a ottenere il Pass con più o meno una settimana di sforzi. Meglio di niente… no?! 😉

2 Commenti

  1. Grazie mille, saperlo mi ha fatto venir voglia di giocarci!

    Alex

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.