Blizzard abbandona lo sviluppo di Titan

Blizzard ha ufficialmente abbandonato lo sviluppo di Titan, uno dei suoi misteriosi MMO di nuova generazione. Dopo sette anni di lavoro, il co-fondatore e CEO Mike Morhaime ha confermato in un’intervista su Polygon.com la cancellazione del progetto. Ha inoltre ribadito che la società non ha mai annunciato ufficialmente il gioco, anche se nel corso degli ultimi anni lui stesso ne ha parlato più volte.

Non è la prima volta che Blizzard abbandona un progetto in fase di realizzazione, e la motivazione è sempre stata più o meno la stessa. L’azienda ha sempre dimostrato di tenerci alla soddisfazione dei giocatori e alla fiducia che la community ripone nei confronti di tutto il team, il che li ha spinti più volte a mettere in discussione le loro idee ed esperimenti. Lo studio ha sempre preferito buttar via anni di sacrifici piuttosto che rilasciare un gioco incapace di soddisfare al 100% le loro aspettative, e lo stesso sembra essere successo anche con Titan. Di seguito riporterò alcune parti dell’intervista tradotte in italiano, per sintetizzare quanto dichiarato dal CEO di Blizzard.

Statua World of Warcraft

Mike Morhaime in merito all’abbandono del progetto Titan

Abbiamo creato World of Warcraft ed eravamo davvero sicuri di saper fare un nuovo MMO. Così abbiamo deciso di creare la cosa più ambiziosa che si potesse immaginare. Tuttavia, non siamo riusciti a trovare il divertimento e la passione che ci aspettavamo e così abbiamo pensato di sottoporre il progetto a un periodo di rivalutazione. In realtà quello che poi abbiamo cercato di capire era se stavamo davvero creando il gioco che volevamo. La risposta è stata no.

E’ sempre molto, molto difficile prendere questo tipo di decisioni. Lo è stato anche quando abbiamo dovuto cancellare Warcraft Adventures e StarCraft Ghost, ma alla fine queste scelte hanno sempre portato a risultati migliori. E’ importante saper capire quando è giusto smettere. Con Titan stavamo perdendo prospettiva e abbiamo dovuto fare qualche passo indietro per rivalutare il progetto.

Stavamo cercando di fare la cosa giusta e creare un prodotto intelligente. Ci siamo sentiti in dovere di concentrare le nostre risorse per lo sviluppo di un nuovo MMO, ma a un certo punto ci siamo chiesti se era davvero ciò che desideravamo. Volevamo davvero spendere anni di vita e passione per realizzare quel titolo? Noi non vogliamo identificarci con un particolare genere ma vogliamo soltanto fare grandi giochi, sempre. Non direi mai di no quando si tratta di fare un nuovo MMO, ma posso dire che in questo momento non è così che vogliamo spendere il nostro tempo. Continueremo a sostenere World of Warcraft, e la mia speranza è che potremo farlo per sempre.

Intervista originale in inglese: http://www.polygon.com/2014/9/23/6833953/blizzard-cancels-titan-next-gen-mmo-pc

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.