DragonSoul – Recensione

Attenzione: questo gioco non è più disponibile.

DragonSoul è un MMORPG free to play ambientato in un mondo misterioso ispirato alla mitologia asiatica e devastato dalla guerra. Dopo che il grande imperatore è morto, la sua nazione è andata in frantumi e i leader degli otti regni sono entrati in guerra per la supremazia. I giocatori possono scegliere a quale degli otto regni unirsi, optando inoltre fra una delle quattro classi giocabili.

Il complesso sistema sociale di DragonSoul permette ad ogni giocatore di diventare il re della propria nazione, oppure semplicemente il cancelliere o il generale. Con centinaia di missioni, sei diversi mestieri ed un ampio sistema per pet e cavalcature, questo nuovo MMORPG sembra esser davvero completo sotto ogni aspetto.

Ma cosa offre di realmente originale e diverso dalla concorrenza? Lascio a te la risposta dopo aver letto la recensione.

Creazione del personaggio e primi passi

Inizierai con la creazione del personaggio subito dopo il login, accedendo ad un editor ridotto al minimo. Alcuni volti preimpostati tra cui poter scegliere, un pugno di abiti e le quattro classi giocabili: guerriero; mago; assassino; cacciatore. Una personalizzazione ridotta al minimo e a parer mio inaccettabile all’interno di un gioco di ruolo, dove la differenziazione tra i vari giocatori riveste sempre un ruolo fondamentale.

Ogni classe si suddivide in due sottoclassi, ognuna con le relative caratteristiche e specializzazioni. Di seguito elenco le classi e sottoclassi disponibili, mentre per approfondimenti rimando alla guida alle classi di DragonSoul.

  • Guerriero: Blood Walker / Campione
  • Mago: Mago di ghiaccio/Mago di fuoco
  • Assassino: Stalker/Striker
  • Cacciatore: Arciere/Arbalest

Fatte le tue scelte e inserito il nome del tuo eroe, potrai iniziare l’avventura all’interno del regno scelto, parlando con l’NPC presente nel villaggio e completando le prime missioni guida.

Le prime quest ti introdurranno nel gioco, spiegandoti i comandi e l’uso dell’interfaccia. I primi combattimenti ti aiuteranno a capire come usare le skill, mentre la cavalcatura che ti verrà regalata dopo i primi minuti ti permetterà di spostarti più velocemente e completare le missioni più agilmente. Noterai da subito che non sono richieste grandi abilità per progredire, ma solo tanta pazienza e voglia di fare.

Gameplay

Il classico gioco di ruolo, con combattimenti statici e un continuo bisogno di uccidere per livellare. Le quest ruotano attorno ai soliti obiettivi: uccidere un tot di mob, raccogliere determinati oggetti e recapitare un messaggio ad uno specifico NPC. Il sistema di “pilota automatico” ti permette di cliccare sul nome della quest posta in alto sulla destra dello schermo, ordinando così al tuo eroe di dirigersi automaticamente verso la zona dove andrà completata la missione o verso l’NPC che ti consegnerà la ricompensa.

Tutte automazioni che velocizzano di gran lunga la progressione di gioco ma allo stesso tempo potrebbero distruggere il piacere dell’esplorazione, eludendo gran parte degli sforzi tipicamente richiesti dai giochi di ruolo vecchio stile. E’ anche vero che nessuno ti obbliga ad usare il pilota automatico, pertanto può esser visto come un sistema di supporto per i meno abili e i più pigri. Ciò nonostante livellare non sarà poi così semplice, e a differenza di molti titoli concorrenti, non basteranno i soliti dieci minuti per ottenere esperienza tale da superare i primi venti livelli e sbloccare una decina di abilità. Ogni cosa richiederà il suo tempo, anche per i più abili.

Le cavalcature rivestiranno un ruolo fondamentale, dato che non solo ti permetteranno di spostarti più velocemente ma anche di combattere senza dover scendere dalla tua comoda sella. Mentre inizialmente ci verrà concesso un cavallo, progredendo nel gioco avremo modo di scoprire tante altre cavalcature davvero interessanti, come il panda, la rana gigante e il leone.

Infine i Pet, i classici animali da compagnia rappresentati da rane, scimmie, insetti e animaletti fantasiosi. Anche loro rivestiranno un ruolo cruciale, in quanto combatteranno al tuo fianco e saliranno di livello imparando nuove abilità ed evolvendosi persino nella forma. Per approfondimenti rimando alla guida alle cavalcature e pet di DragonSoul.

Grafica e ambientazione

Graficamente di poco sopra la sufficienza. Da un titolo lanciato sul mercato a fine 2011 ci si aspetta un dettaglio delle texture di gran lunga superiore, mentre a livello di modelli poligonali riesce a mostrare qualcosa di meglio. Le armature rappresentano gli elementi meglio realizzati e caratterizzati di tutto il gioco, mentre il dettaglio dei personaggi e degli NPC non risulta poi così ben definito. Gli elementi ambientali scarseggiano, e tolti gli alberi e qualche ciuffo d’erba, l’esplorazione ci porterà ad attraversare enormi lande desolate e pianeggianti. La vegetazione, oltre a scarseggiare, risulta poco particolareggiata e con un livello di dettaglio pessimo.

A livello di mob e creature da uccidere, la fantasia non sembra aver sopraffatto gli sviluppatori. Inizialmente dovremo fare i conti con conigli, capre, scimmie ed altri animaletti ridicoli e per natura non certamente aggressivi. E’ anche vero che progredendo nel gioco ed esplorando zone più pericolose, andremo ad incontrare orsi, lupi, leoni e briganti. Tutto comunque piuttosto prevedibile, anche se da un certo punto di vista più realistico del solito.

L’originalità non è certo il punto forte di questo titolo, con modelli poligonali scontati sia per la vegetazione che per le creature in generale, oltre ad un dettaglio delle texture appena sufficiente, ad eccezione delle armature del personaggio particolarmente curate. Apprezzabili invece gli effetti grafici durante l’uso delle skill, che riprodurranno abilità come il lancio di una sfera di fuoco o di ghiaccio in maniera appagante.

Conclusioni

DragonSoul non presenta un tasso di originalità tale da poter esser considerato un ottimo MMORPG, ne tanto meno riesce a stupire a livello grafico. La ripetitività classica dei giochi di ruolo mista alla prevedibilità e monotonia degli ambienti, rendono l’intera esperienza piuttosto noiosa, complice anche la banalità dei mob rappresentati da animali comuni e dai soliti briganti della foresta.

Apprezzabile invece il sistema dei pet e delle cavalcature, entrambi ben progettati ed interessanti da sviluppare durante la progressione di gioco. Le armature sono dotate di particolari effetti di luce e dettagli piacevoli a vedersi, mentre gli effetti animati in abbinamento all’uso degli attacchi speciali renderanno i combattimenti più dinamici, seppur fondamentalmente statici come in ogni gioco di ruolo classico.

  • Grafica per alcuni aspetti leggermente sopra la sufficienza, anche se considerata la data di lancio e la concorrenza vien difficile giudicarla più che sufficiente.
  • Gameplay statico e classico di ogni gioco di ruolo vecchio stile. Anche se le cavalcature e i pet sono stati introdotti con sistemi ben funzionanti, non riescono nel complesso ad offrire quel tocco in più su cui forse gli sviluppatori speravano.
  • Comparto audio per nulla fastidioso. Effetti sonori ben contestualizzati e musiche che passano inosservate evitando il classico “effetto mal di testa”.
Voto Utenti
0
0 voti
Tuo Voto
0

Pro

  • Possibilità di combattere senza scendere dalla cavalcatura

Contro

  • Monotono e prevedibile
  • Creature banali
  • Graficamente da rivedere
6.3

Suff.

Grafica - 6
Giocabilità - 7
Originalità - 6

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.