Hero’s Song: nuovo MMORPG ideato da John Smedley

John Smedley ha finalmente svelato cosa bolle in pentola e ha lanciato su Kickstarter una raccolta fondi per il suo nuovo progetto: Hero’s Song.

Dopo aver creato una compagnia chiamata Pixelmage Games, composta da veterani del settore che hanno già realizzato un sacco di giochi, John ha dato inizio allo sviluppo di un nuovo MMORPG fantasy open world caratterizzato da una grafica pixellata in 2D. Vari investitori privati hanno piazzato 1 milione di dollari per rendere possibile la realizzazione del gioco, una cospicua somma che andrà a sommarsi a ulteriori 800 mila dollari se la campagna su Kickstarter andrà a buon fine.

Informazioni sul gioco

Hero's Song scenario

Smedley ha annunciato che Hero’s Song verrà rilasciato a Ottobre 2016, ovvero tra circa 9 mesi, mentre la fase beta si svolgerà durante il periodo estivo. Il gioco presenterà una grafica in 2D che ricorda un po’ il celebre Zelda, una scelta abbastanza inconsueta ma che si sposa perfettamente con gli intenti degli sviluppatori. John ha infatti affermato di voler creare un titolo facile e divertente da giocare, citando ad esempio Minecraft e il suo successo dovuto a una buona giocabilità e non alla grafica. Tra i personaggi di spicco coinvolti nello sviluppo troviamo inoltre Patrick Rothfuss, autore best seller della serie “The Name of the Wind”, il quale si è detto entusiasta di poter partecipare a questo progetto.

Il cuore di Hero’s Song sarà il sistema di creazione dei mondi, grazie al quale i giocatori potranno creare nuovi pianeti profondamente diversi tra loro. Durante la creazione sarà possibile scegliere fra vari dèi, ognuno dei quali avrà specifici interessi e influenzerà il mondo sotto molteplici aspetti. Nae, la dea del mare, creerà ad esempio dei grandi oceani, mentre la presenza di Cor, il fabbro pazzo, farà si che ci siano molte montagne. L’influenza degli dèi andrà tuttavia oltre la geografia e contribuirà a scrivere quella che sarà la storia della popolazione, incluse le guerre combattute, l’ascesa e la caduta di intere civiltà. In alcuni mondi i nani potrebbe non essere mai esistiti, mentre in altri potrebbero aver combattuto una guerra senza fine contro gli elfi. Le possibilità saranno quasi infinite e verranno costantemente espanse, mentre le storie saranno così approfondite da riguardare persino la dinastia degli eroi che verranno creati e utilizzati dai giocatori.

Anteprima Hero's Song

Attualmente sono state annunciate tre tipologie di dèi: Prime Gods (Silea, Nae, Cor e Rek), Fallen Gods (Idrin e Dreth) e Gods of Madness (Nyargoth e Yogg). Una volta scelto quali dèi introdurre e bilanciato il loro potere divino, il mondo presenterà una storia e una natura unici. A quel punto sarà possibile creare un personaggio con cui giocare, attraverso un editor che proporrà opzioni sempre diverse e condizionate dalle divinità scelte in precedenza. In alcuni pianeti potrebbero non essere mai esistiti ad esempio gli elfi, il che significa che non potranno essere scelti, mentre in altri mondi le civiltà potranno aver scoperto la negromanzia, il che farà apparire determinate opzioni durante la personalizzazione della propria classe. In ogni caso i personaggi giocabili avranno storie uniche e alberi genealogici differenti, che ne determineranno le relative statistiche e abilità. A livello globale ci saranno sette classi: Avar, Maren, Tenab, High Elves, Wood Elves, Deep Dwarves e Varloosh. Le classi saranno invece quindici: Warrior, Druid, Shaman, Berserker, Paladin, Bard, Witch, Elementalist, Wizard, Priest, Rogue, Monk, Dreadlord, Beast Master e Necromancer.

La magia potrà prendere varie forme in Hero’s Song e ci saranno vari sistemi che metteranno nelle mani dei giocatori un sacco di opzioni in grado di influenzare il gameplay; gli incantesimi saranno davvero potenti e imparare i segreti arcani sarà altrettanto difficile. Per ora sono state annunciate ben dieci forme di magia: Wizardry, Illusion, Faith, Alchemy, Beast Mastery, Summoning, Song, Enchanting, Necromancy e Witchcraft. Non mancherà inoltre un corposo sistema di crafting che permetterà di creare armi, armature e oggetti magici, con centinaia di ricette da scoprire e risorse da trovare esplorando il mondo di gioco. Infine vale la pena di menzionare il comparto multiplayer, in quanto ogni giocatore potrà controllare il proprio server e ospitare centinaia di utenti, entrare a far parte di una community, creare nuovi mondi, decidere chi può accedere al proprio server e persino scegliere se proibire il fuoco amico o il PvP.

Per ulteriori approfondimenti: https://www.kickstarter.com/projects/herossong/heros-song
Sito ufficiale degli sviluppatori: http://www.pixelmagegames.com/

1 Commento

  1. Sembra veramente fighissimo…
    Se cattura come fece a suo tempo Ultima Online…è fatta!

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.