Lego Universe – Recensione

Attenzione: questo gioco non è più disponibile.

Lanciato sul mercato nell’ottobre scorso come MMORPG dedicato al mondo delle costruzioni, Lego Universe è passato da qualche giorno dal vecchio sistema di abbonamento obbligatorio al tanto amato free to play, portando ovviamente con se alcune limitazioni rispetto alla versione premium ma rendendo accessibile il gioco a chiunque gratuitamente.

Ambientato in un mondo costruito interamente con i famosi mattoncini tanto amati da adulti e bambini, questo gioco di ruolo ti permetterà di vestire i panni di un personaggio personalizzabile, il quale come in ogni comune rpg dovrà affrontare diverse sfide e compiere missioni per salire di livello e sbloccare nuovi scenari.

Trama

La storia racconta di un gruppo di esploratori alla ricerca dei segreti della fonte dell’immaginazione, la quale una volta scoperta viene utilizzata da uno degli avventurieri per creare una mostruosa creatura, dalla quale poi nasce una forza malefica chiamata Maelstorm, con l’unico intento di distruggere il mondo Lego.

In questa situazione di pericolo globale, tutti gli avventurieri dovranno collaborare e combattere il male nel tentativo ristabilire pace e serenità nel fantastico mondo a mattoncini.

Primi passi di gioco

Inizieremo creando il personaggio attraverso un editor che permette una basilare personalizzazione, optando fra differenti volti e indumenti. Ci ritroveremo ad affrontare un breve tutorial utile a familiarizzare con i comandi base per poi dar via alle prime quest.

Missioni non troppo originali, che passano dal richiedere l’uccisione di un determinato numero di mobs alla raccolta di specifici mattoncini Lego o componenti utili agli NPCs. Quest dopo quest passeremo da uno scenario all’altro, salendo di livello ed incontrando avversari sempre più forti ma mai troppo difficili da sconfiggere.

Uccidendo i mobs raccoglieremo mattoncini, sfere, punti vita e soldi, oltre a guadagnare esperienza utile a salire di livello. Con i soldi raccolti potremo recarci dai mercanti ed acquistare nuovi equipaggiamenti, armi, scudi, cappelli e così via. Non sarà difficile racimolare una cospicua somma di denaro in quanto l’uccisione dei nemici, oltre ad esser semplice, rilascerà un buon numero di monete. Questo per quanto riguarda le prime zone che andremo a visitare e le prime missioni, le quali ci intratterranno nelle ore di gioco iniziali.

Tra le possibilità secondarie troviamo l’assemblaggio e personalizzazione di razzi utili a trasportarci in luoghi lontani, così come potremo costruire speciali torrette capaci di far fuoco sui nemici, postazioni mobili, ponti e altri costruzioni assemblabili grazie ai mattoncini raccolti durante l’uccisione degli avversari o la demolizione di particolari oggetti.

La presenza di alcuni mini giochi ampliano le possibilità di svago complessive, con corse d’auto, tipiche modalità survival contro ondate di avversari e il tentativo di sfondare navi nemiche a suon di cannonate. Il tutto giocabile anche in compagnia di altri giocatori.

Altre funzioni, come la raccolta di particolari oggetti sotterrati o l’acquisto di pet da compagnia e combattimento, vengono limitati ai soli utenti premium, ovvero coloro che hanno deciso di pagare l’abbonamento per avere totale accesso a tutte le possibilità ed eventi di Lego Universe.

Gameplay

Semplice, tra i più basilari ed intuitivi. Con la tastiera i movimenti e l’interazione con gli NPCs, mentre al mouse il compito di attaccare gli avversari con un semplice click. Scontri fortunatamente non automatizzati e che richiederanno pertanto un click per ogni attacco. Peccato per i movimenti, talmente lenti da rendere i frequenti spostamenti da un luogo all’altro noiosi nel lungo periodo.

La possibilità di costruire torrette, ponti, postazioni mobili e passaggi (anche se solo in specifici luoghi indicati) e la distruzione di una buona parte degli elementi ambientali presenti, contribuiscono ad aumentare la dinamicità del titolo e della giocabilità generale, sopratutto durante gli scontri con i vari mobs.

L’acquisto di nuove armi, scudi, armature e altri equipaggiamenti influiranno notevolmente sulle performance del nostro personaggio, pertanto si consiglia un buon investimento in tal senso, per progredire nel gioco più agevolmente e completare le quest più velocemente.

L’aspetto negativo e noioso per eccellenza è forse l’eccessivo e continuato bisogno di uccidere mobs per raccogliere oggetti o semplicemente raggiungere il numero prefissato di uccisioni per il completamento della quest. Uno dei difetti classici di tutti gli MMORPG mediocri che tendono a stufare il giocatore mediamente esigente e in cerca di qualcosa di nuovo ed innovativo.

Grafica

Una fedele riproduzione dei personaggi e delle costruzioni Lego, tutto rigorosamente composto da mattoncini. Ambientazioni che variano dalle lussureggianti e felici pianure alle lugubri grotte infestate da mostri e ragni malefici. E’ persino permesso acquistare un proprio terreno, dove costruire la casa dei nostri sogni.

La personalizzazione dei personaggi è resa possibile oltre che inizialmente tramite l’editor, anche durante il gioco per mezzo del consueto acquisto di nuove componenti, armi, armature, cappelli e oggetti simili.

A livello di modelli poligonali e texture il risultato è sufficiente, se considerato che dovendo riprodurre fedelmente il mondo dei Lego non sarebbe stato certo possibile seguire parametri di luci, effetti e realismo simili ad altri MMORPG diversamente orientati e con altri obiettivi in fase di sviluppo.

Conclusioni

Un gioco di ruolo che ha saputo riprodurre fedelmente i tanto amati Lego e il loro mondo composto da mattoncini di ogni forma e dimensione. Non è ben chiaro se l’idea degli sviluppatori fosse di orientare il titolo verso un target di bambini o di ragazzi, in quanto per certi versi la banalità potrebbe annoiare le persone di una certa età, mentre altri potrebbero spiazzare le limitate capacità di un bambino.

  • Grafica complessivamente sufficiente e a livello di dettagli, texture, luci e riflessi apprezzabile. Niente di eccezionale ma sicuramente il bisogno di seguire come linea di sviluppo il mondo dei Lego deve esser stato fortemente vincolante.
  • Gameplay che grazie alla possibilità di costruire, così come quella di distruggere, incrementa il dinamismo e le possibilità di svago presenti nel gioco, insieme alle sfide automobilistiche e gli altri mini giochi.
  • Comparto audio standard, nulla di rilevante ne in positivo ne in negativo.
Voto Utenti
0
0 voti
Tuo Voto
0

Pro

  • Lego fedelmente riprodotti
  • Mini giochi
  • Elementi ambientali distruttibili

Contro

  • Alla lunga diventa ripetitivo
  • Poco originale a livello di quest
6.3

Suff.

Grafica - 6
Giocabilità - 7
Originalità - 6

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.