D&D Neverwinter

Consigliato dalla redazione
MMORPG in italiano
Segui Gioca Gratis!
8.4

Ottimo

6.8

Voto Utenti

                     

Neverwinter: intervista ed aggiornamenti sullo sviluppo

In un’intervista ad Andy Velasquez, Lead Producer di Neverwinter, sono state svelate informazioni sull’attuale fase di sviluppo. Ciò che inizialmente era stato progettato per diventare un CORPG, sta per esser portato a termine sotto forma di MMORPG free to play. Questo cambio di programma ha però costretto il team di sviluppo a posticipare il rilascio del titolo a data da destinarsi, in ogni caso non prima del 2012.

Neverwinter, per chi ancora non lo sapesse, è basato sul celebre Dungeons & Dragons e si trova attualmente in fase di sviluppo da parte di uno dei team di Cryptic Studios, la stessa software house che ha dato vita a titoli come City of Heroes e City of Villains, Champions Online e Star Trek Online.

Di seguito potete leggere le parti più importanti dell’intervista, tradotte in italiano.

Come sta proseguendo lo sviluppo? A che punto siete?

Lo sviluppo ha recentemente subito un grande cambiamento, il che ci ha costretti a posticipare il rilascio al 2012. Attualmente siamo di nuovo in piena produzione e questo è molto eccitante per il team, il quale ha contribuito ad espandere il gioco che fino ad un paio di mesi fa sembrava esser pronto per partire.

Cosa direte ai giocatori del classico D&D a proposito del nuovo gioco?

Dico che dovrebbero esserne eccitati! Molti del team di Neverwinter sono stati per lungo tempo giocatori di D&D o provengono direttamente dal settore “carta e penna”, pertanto le radici sono ben radicate a riguardo. Inoltre lavoriamo a stretto contatto con Wizards su tutto ciò che facciamo, abbiamo linee di comunicazione dirette e parliamo settimanalmente con i loro dipartimenti di Design e Marketing. Un sacco di sforzi sono in atto per produrre un’autentica esperienza D&D.

Com’è lavorare con l’IP di Neverwinter?

Mi piace molto il genere fantasy. Personalmente sono entusiasta di avere l’opportunità di lavorare con uno tra i più grandi IP fantasy esistenti. E’ un grandissimo onore ed un privilegio che siamo felici di avere. Una cosa particolarmente impegnativa è che non si tratta di un singolo prodotto dal quale prendere ispirazione, in quanto i membri del nostro team hanno ricordi davvero appassionati dei grandi giochi di NWN, ma amano anche i romanzi di Drizzt e così via. Si tratta di una sfida unica, volta a gestire tutti questi canali e riunirli in un solo prodotto coeso, impostato per esser lanciato nel 2012. Detto questo, ammetto che è molto divertente lavorare con un IP del genere.

Come possono i giocatori creare le proprie istanze e scenari?

User Generated Content è una parte importante del patrimonio del franchising NWN, pertanto stiamo creando un sistema capace di continuare quella tradizione anche in Neverwinter. Il set di strumenti di UGC si chiama The Foundry ed è stato istituito per permettere ai giocatori di creare rapidamente e facilmente i contenuti. Ci sarà l’editor di The Foundry, il contenuto, ed infine la possibilità di rivederlo una volta personalizzato e di lanciarlo dal client principale di Neverwinter, direttamente in-game. I giocatori non dovranno preoccuparsi di mantenere un eseguibile separato per la creazione dei contenuti, o andare in qualche forum per scoprire qual’è il contenuto migliore. La “Fonderia” verrà perfettamente integrata nel client e le missioni create faranno parte del mondo di gioco.

Pensate di aggiungere contenuti dopo che il gioco verrà rilasciato?

Assolutamente si. Abbiamo intenzione di aggiungere contenuto e funzionalità per il gioco anche dopo il lancio. Abbiamo pianificato il gioco fin dall’inizio per essere in grado di crescere oltre il lancio ufficiale, sia a livello di ampiezza che di profondità. Siamo impegnati al 100% per migliorare i nostri titoli, sempre. Gli altri team di Cryptic hanno fatto enormi cambiamenti sia per Champions Online che per Star Trek Online. Neverwinter non farà eccezione, sosterremo il gioco con tutto ciò che abbiamo.

Perchè avete deciso di trasformarlo da CORPG a MMO vero e proprio?

Il passaggio da CORPG ad una completa esperienza MMORPG free to play, rappresenta un cambiamento sensato secondo noi. Posticipando l’uscita del titolo al 2012 potremo fare questi cambiamenti, trasformando Neverwinter dall’iniziale RPG d’azione full-optional ad un MMO free to play, il quale ci permetterà di raggiungere un target di giocatori molto più ampio. Mai sottovalutare le barriere all’ingresso. Con un client gratuito, chiunque può giocare o almeno provare a farlo. E’ meglio per il gioco, per noi, per D&D ed infinitamente più piacevole per i fan e giocatori. Stiamo per rilasciare ciò che potrebbe essere considerato il primo MMORPG d’azione AAA free to play sviluppato in occidente, partendo da zero. Ciò nonostante non verranno sacrificate le idee iniziali, come la Fonderia, la quale sta migliorando più di quanto avevamo programmato in precedenza.

Fonte: Neverwinter Interviews: Update Interview with Andy Velasquez

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

AION?

AION è uno dei più gettonati MMORPG fantasy free to play in italiano, un titolo che offre contenuti di ogni genere e che riesce a dare il meglio di sé in ambito PvP. Il gioco presenta un buon comparto tecnico, un editor per la creazione del personaggio molto approfondito e varie funzionalità interessanti come la possibilità di volare.