Otherland: intervista sull’action MMORPG basato sui romanzi di Tad Williams

Nell’agosto 2011, Gamigo ha annunciato Otherland, un action MMORPG sviluppato utilizzando il famoso Unreal 3. Sarà basato sui romanzi di Tad Williams e unirà i classici sistemi degli MMORPG con l’ambiente interconnesso ai mondi virtuali. In un’intervista pubblicata da MMOHut, Florian Horpel, Product Manager di Otherland, ci spiega alcune particolarità di questo nuovo gioco di ruolo.

In questo articolo ho pensato di tradurre le parti salienti dell’intervista, per dare anche ai giocatori italiani un’anteprima di ciò che potrà offrire in futuro questo nuovo action MMORPG.

Puoi descrivere Otherland a coloro che non hanno letto i romanzi di Tad Williams?

In realtà non è così semplice, Tad Williams ha scritto 4000 pagine per farlo. Per riassumere, si potrebbe dire che Otherland è un insieme di mondi virtuali ambientati nel futuro, a circa 100 anni da oggi. In questo scenario, un gruppo di persone straordinariamente ricche stanno cercando di diventare immortali. La vita si svolge quasi interamente online, rappresentando un passo successivo rispetto alla concezione di internet che abbiamo oggi. Non è soltanto mouse e tastiera, ma un’esperienza attiva, dove si accede con il proprio avatar e si vive attraverso il web, si parla con la gente, si toccano le cose e si sentono persino gli odori.

In che modo i giocatori entrano a far parte del nuovo mondo virtuale?

Non vogliamo ancora svelare troppe cose, ma posso dire che il gioco è molto legato alla trama dei romanzi. Ciò nonostante non c’è bisogno di leggere i libri per capirla, mentre la minaccia che i giocatori andranno ad affrontare sarà completamente nuova. D’altra parte però, i fan dei romanzi certamente riconosceranno un sacco di particolari, come i territori, gli edifici o i personaggi. E’ stato molto importante per il Team di Design integrare alcuni elementi dei libri nel mondo di gioco, e hanno lavorato direttamente con Tad per farlo. Tutto sommato, abbiamo speso un sacco di tempo su quest’aspetto e credo che il risultato sia davvero mozzafiato. Sulla nostra pagina di Facebook è possibile vedere qualche anteprima e discuterne (http://www.facebook.com/OtherlandMMO).

Il sito cita la parola “simulazioni”. Cosa intende di preciso?

Otherland è un mondo virtuale. Mentre in altri giochi si parla di territori, qui si parlerà di simulazioni. E’ davvero molto affascinante, perchè prima devi imparare a conoscere tutte le peculiarità e regole del sistema, per poi comprendere veramente il suo significato ed essere in grado di usarlo. Per esempio, 8Squared sembrerà proprio un mondo normale ambientato nel medioevo, a prima vista. Una volta che inizierà a rompersi però, o se la simulazione non verrà caricata completamente, potrai vedere la natura virtuale che traspare. Naturalmente tutto questo trasporta il giocatore in un’esperienza davvero unica, non solo attraverso ciò che potrà vedere, ma anche attraverso la storia.

Con ogni area basata su temi differenti, dal medioevo alla fantascienza, come verranno armonizzate tutte queste esperienze?

Uno dei grandi vantaggi di Otherland è che al giocatore viene data molta libertà. In un mondo virtuale non ci sono confini, almeno teoricamente. I giocatori potranno crearsi un proprio avatar ed equipaggiamento, affrontando l’esperienza di gioco nel modo che vorranno. Non ci sono fazioni, il che non avrebbe comunque senso a differenza di una classica ambientazione fantasy. Questa libertà nel poter creare il proprio aspetto come si preferisce, senza esser vincolati dalle leggi della fisica o della biologia, rende certamente Otherland un progetto unico.

Lambda Mall è una delle zone di gioco, tipo un centro sociale con tanto di mini-giochi. Di che si tratta precisamente?

Lambda Mall ha un ruolo centrale in Otherland, e non va comunque paragonato a Second Life. E’ un centro sociale con bar, negozi e mini giochi. E’ un luogo dove poter incontrare gli amici, unirsi in gruppo o semplicemente prendersi una pausa. Si tratta di una zona sicura, mentre ci sono altri posti bui e pericolosi, dove è possibile ottenere oggetti rari. Ciò nonostante, Lambda Mall è perfettamente integrata nella trama di gioco, ed è dove il giocatore inizierà l’avventura e troverà un sacco di missioni.

eDNA gioca un ruolo importante nel gioco?

L’obiettivo è quello di raccogliere eDNA e usarlo per creare armi e altri oggetti. Come ho detto prima, Otherland è un mondo virtuale, il che significa che niente è fatto di legno e ferro, ma soltanto di eDNA. Ciò non significa che eDNA è un elemento universale, ma bisognerà comunque raccogliere materiali diversi per creare differenti attrezzature. Lo stesso eDNA può esser utilizzato per ricreare un NPC ucciso e per molte altre funzioni.

Ci saranno le gilde in Otherland?

Certamente. Le gilde e i clan giocheranno un ruolo molto importante e crediamo che un sistema del genere sia essenziale per fornire un’esperienza di gioco completa. Verrà inoltre resa innovativa e unica in vari modi. I clan avranno i propri territori, conosciuti come ClanLands (il nome potrebbe cambiare), e si tratterà di una zona che potrà essere espansa, attaccata e difesa.

Che tipo di PvP sarà inserito nel gioco?

Oltre ad un sacco di elementi PvE, saranno introdotte tutta una serie di opzioni PvP, di modo da offrire ai giocatori una certa varietà di scelte. Non voglio andare troppo nel dettaglio in questo momento però, dato che stiamo pensando di fare molti cambiamenti minori e integrare modalità aggiuntive. Sarà certamente una parte importante del gioco e i giocatori potranno combattere gli uni contro gli altri.

Come funzionerà il sistema di combattimento?

Il sistema di combattimento di Otherland avrà un sacco di azione, tanto che sembrerà quasi un titolo per console. Ha un gameplay basato sul non-targeting, il che aggiunge un sacco di dinamicità e varietà nel combattimento. Penso che sarà molto importante per il futuro e che darà molta profondità all’esperienza di gioco. Utilizzando le abilità e le armi correttamente, ci sarà più tensione e coinvolgimento. Non abbiamo in programma di supportare il gamepad, almeno non attualmente.

Sarà un free to play? C’è stata qualche discussione su come le microtransazioni verranno introdotte?

Si, naturalmente è un argomento fondamentale per noi e abbiamo discusso su molte possibilità. Otherlands sarà un titolo free to play, e vogliamo garantire un’esperienza di gioco bilanciata per tutti. Penso che rappresenti un enorme vantaggio per i giocatori, ma è troppo presto per approfondire nel dettaglio le nostre scelte. Come in tutti i titoli concorrenti, anche questo sarà giocabile gratuitamente da chiunque, mentre il cash shop permetterà di acquistare ulteriori oggetti.

Fonte: Otherland: Interview with Product Manager Florian Horpel.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.