Champions Online

Champions-online-145x204
7 Overall Score
Grafica: 6/10
Giocabilità: 7/10
Originalità: 8/10

Ottima l'idea degli eroi | Personaggio graficamente curato | Buona giocabilità

Ambienti graficamente trascurati | Possibilità di aggiungere armi a corredo del proprio costume senza però poterle usare

Game Info

NOME DEL GIOCO: Champions Online

SVILUPPATORE: Cryptic Studios

DISTRIBUTORE: Atari

PIATTAFORME: PC – Xbox360

GENERE: MMORPG

DATA RILASCIO: 04 settembre 2009

Requisiti Di Sistema
  • Dimensione file client: 1.13MB.
  • Dimensione file setup: 3380MB.
  • Dimensione patch da scaricare dopo il setup: 1076MB.
  • Processore Dual Core da 2Ghz, 2GB di RAM, scheda video GeForce 8800 o ATI Radeon HD3850.

Champions online è un gioco che ricorda molto da vicino i personaggi Marvel che tutti conosciamo, ma che in realtà si ispira al mondo di Champions, un GDR cartaceo da noi sconosciuto ma famosissimo oltreoceano, creato nel 1981 da George McDonald. La lotta tra il bene e il male, tra eroi cattivi e buoni, tra distruzione e serenità, si trovano al centro della trama di gioco. Dottor Destroyer è il cattivo per eccellenza, il Re del male impegnato ad assoldare quanti più mostri e potenti eroi cattivi possibili, con l’unica finalità di impadronirsi e dominare il mondo intero. Defender è invece il supereore impegnato a difendere la Terra con l’aiuto di tutti gli eroi che è in grado di trovare.

Potremo far parte di questo enorme gruppo di eroi impegnati a far trionfare il bene, distruggendo i piani del Dottor Destroyer ed eliminando i suoi seguaci. Non è reso possibile, almeno non ancora, far parte dei cattivi. E’ consentito impersonare solo un supereroe impegnato a risolvere i guai e salvare i bisognosi. Collaboreremo con la polizia sventando rapine, salvando ostaggi da pericolosi mostri e completando missioni che ci verranno proposte durante l’esplorazione. Ci sarà uno scopo principale da perseguire e varie “sotto-missioni” che potremo facoltativamente portare a termine in cambio di oggetti e varie ricompense.

Primi passi di gioco

Come prima cosa dovremo creare il nostro eroe, scegliendo una classe tra quelle disponibili. Da subito noteremo che alcune classi sono selezionabili solo pagando tramite Atari Tokens, acquistabili attraverso soldi veri. In realtà la classe non preclude dall’acquisire determinati poteri durante il gioco, ma piuttosto ci fa scegliere un “punto di partenza”, optando ad esempio tra un eroe abile con la spada, piuttosto che potente nel corpo a corpo, dedito alle armi o capace di attaccare dalla distanza con archi, poteri di fuoco, ghiaccio, psichici e via dicendo per un totale di 14 tipi differenti.

Ecco 2 Screenshot che ritraggono alcune delle possibili scelte. Le immagini sono puramente a scopo indicativo, in quanto la personalizzazione del personaggio sarà totalmente in mano nostra, in ogni minimo particolare, dai colori della tuta, all’arma da equipaggiare, agli eventuali cinturoni, stivali, maschere, mantelli e via dicendo. Per ogni indumento o accessorio potremo sceglierne il tipo di materiale e le combinazioni di colori che più ci aggradano. Terminata la realizzazione del nostro eroe, potremo dargli un nome ed iniziare a giocare.

Eroi gratuiti

Eroi acquistabili tramite Atari Tokens

Inizieremo subito dopo il video introduttivo, nei pressi di una città caduta in rovina e circondata da mostri cattivi di scarsa pericolosità. Macchine della polizia, eroi novizi come noi e un NPC poliziotto pronto ad affidarci la prima missione. Alcune quest saranno fondamentali per il compimento dell’intera trama di gioco, mentre altre faranno da cornice ed intrattenimento, allungando così le ore di gioco.

L’uccisione dei mostri nemici ci permetterà di guadagnare punti utili a salire di livello, facendoci ritrovare saltuariamente oggetti interessanti. La vicinanza ad un mostro avversario farà si che questo si scagli contro di noi, a volte anche in gruppo, rendendo particolarmente difficile sopravvivere all’attacco. Scappare si rivelerà spesso una cattiva soluzione, in quanto verrà resa particolarmente complicata dai repentini attacchi nemici ed eventuali mosse volte a rallentare i nostri movimenti.

Combattimenti piuttosto scorrevoli e movimenti ben realizzati rendono il gioco particolarmente dinamico anche per lo spettatore più attento, non trascurando il comportamento degli elementi circostanti, come i poliziotti impegnati a respingere il nemico e via dicendo. La varietà di episodi ed attacchi alla sicurezza cittadina rendono l’atmosfera di gioco particolarmente interessante, spezzando la monotonia e la noia che potrebbe colpire i videogiocatori più esigenti.

Gameplay

La giocabilità è apprezzabilmente fluida e scattante. Per combattere sarà sufficiente premere il tasto predefinito “1” ed inizierà un attacco continuato/automatico nei confronti del target nemico selezionato con il mouse. Premendo “2” invece effettueremo un singolo attacco e dovremo continuare a premerlo fino al termine del combattimento. Questo per quanto riguarda i comandi su pc. Un’altra storia per chi invece deciderà di utilizzare il joystic dell’xbox, più semplice ed intuitivo non solo durante la lotta ma anche a livello di giocabilità generale, orientamento della telecamera e conseguente esplorazione.

I combattimenti si suddividono in PvE e PvP. I primi sono fondamentali per lo svolgimento della trama di gioco, conclusione di quest e avanzamento degli obiettivi. Stringere amicizie vestirà comunque un ruolo importante e ci permetterà di portare a termine difficili missioni rese più semplici grazie alla cooperazione. Riguardo al player versus player sarà possibile formare veri e propri team per scontrarsi in gruppo. Il vincitore avrà diritto ad oggetti premio interessanti.

Grafica e ambientazione

Grafica piuttosto curata nei riguardi degli eroi, ben definiti anche nei dettagli più piccoli, riflessi di luce e ombre. Un po’ meno per quanto riguarda poliziotti, mostri ed altri elementi in movimento presenti nell’ambiente. Quest’ultimo è il meno curato: dalle automobili, ai ripari, ai detriti, agli alberi, tutto troppo trascurato in confronto alla cura con la quale son stati realizzati eroi e in secondo luogo mostri e personaggi dall’intelligenza artificiale.

Gli agenti di polizia per fortuna non sono stati fatti tutti identici, li vedremo indossare dalla classica divisa ai tipici indumenti militari o corazzati. Prenderanno postazione dietro alle barricate, spareranno a raffica stando sopra il tetto di un’auto e in casi limite affronteranno corpo a corpo i nemici che riusciranno a superare le barriere di difesa.

Conclusioni

Champions Online introduce sicuramente tra gli MMORPG un’alternativa interessante e per certi punti di vista innovativa. L’idea di render possibile l’utilizzo di eroi in contrasto con le forze del male, permette di rivivere le storie dei classici fumetti, i quali han saputo negli anni emozionare i lettori da prima con il cartaceo e poi con i cartoni animati. Questa volta potremo esser noi, finalmente, a ideare un nostro eroe su misura e a vederlo combattere, migliorare e salvare l’umanità.

  • Grafica più che sufficiente nella realizzazione degli eroi, ma scadente nel dettaglio delle texture degli NPCs e sopratutto dell’ambiente.
  • Gameplay apprezzabile, particolarmente godibile se si ha la possibilità di utilizzare il gamepad dell’Xbox.
  • Comparto audio azzeccato e sufficientemente contestualizzato alla tipologia di gioco.

Lascia un commento