Spirit Tales: intervista

Sul forum di Koramgame è stata pubblicata una breve intervista allo sviluppatore di Spirit Tales, per rivelare nuove informazioni a tutti i fan che sono in attesa del rilascio. Ho deciso di tradurre in italiano le parti cruciali dell’intervista, per informare anche i giocatori italiani interessati a questo nuovo MMORPG attualmente in fase di Closed Beta.

Puoi parlarci dei dungeon?

I dungeon di Spirit Tales aiuteranno i giocatori ad immergersi maggiormente nel mondo virtuale, fornendo un’esperienza unica e diversa da qualsiasi altra caratteristica di gioco. Abbiamo progettato i dungeon per fare in modo che i giocatori debbano utilizzare diverse tecniche di movimento e debbano lavorare insieme efficacemente per ottenere il successo.

Com’è l’esperienza PvP?

Le nostre arene PvP non sono come quelle tradizionali, ovvero inflessibili e nelle quali i giocatori dopo un po’ si annoiano. Volevamo qualcosa di diverso così come per i dungeon. Le arene sono molto dinamiche e progettate per incoraggiare il movimento costante, che a sua volta si traduce in battaglie più interessanti e diversificate.

Qual è l’idea che sta dietro alle “boss pet eggs”?

La ragione di questa introduzione, è stata quella di voler fornire ai giocatori più libertà possibile quando si tratta di catturare il proprio mostro da compagnia preferito. Dal momento che le battaglie con i boss tendono ad essere uno degli aspetti più divertenti del gioco, ci siamo chiesti se sarebbe stato interessante permettere ai giocatori di catturarne uno tutto per loro. La nostra idea è stata quindi quella di permettere ai giocatori di avere un mostro formidabile alle loro calcagna.

Perchè ci 40 milioni di combinazioni per creare i personaggi?

Ti sei mai trovato in una situazione in cui magari uscendo da un ristorante o da una festa, ti rendi conto che qualcun’altro indossa il tuo stesso vestito ? E’ una sensazione che volevamo evitare completamente all’interno di Spirit Tales, pertanto abbiamo deciso di dare al giocatore lo stesso livello di libertà che si avrebbe nel mondo reale, e pensiamo che 40 milioni sia un numero abbastanza buono per cominciare.

Com’è stata la progettazione del gioco rispetto a quelli precedenti, come Eden Eternal?

Eden Eternal è più focalizzato sul design della classe e utilizza un modello tradizionale “Tank and Spank”. In Spirit Tales invece, abbiamo voluto fornire ai giocatori più libertà in-game ed un’esperienza di gioco più rilassante. Il design delle classi è molto più semplice, anche se dotato di un corposo sistema di personalizzazione. Abbiamo anche aggiunto un ampio sistema per gli animali domestici (pet) che permette ai giocatori di catturare ed allenare quasi tutte le creature presenti in Spirit Tales, boss compresi. Infine, come accennato in precedenza, i raid richiedono l’uso di diverse strategie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.