TERA: Rising

MMORPG
Segui Gioca Gratis!
8

Ottimo

8.4

Voto Utenti

                     

TERA: intervista in occasione del primo anniversario

Su mmorpg.com è stata pubblicata un’intervista in occasione del primo compleanno di TERA, il noto MMORPG passato da qualche mese al modello free to play. Patrick Sun si è lasciato quindi intervistare ed ha parlato dei risultati ottenuti fino ad oggi, di ciò che li ha spinti a passare al free to play, dei momenti più orgogliosi passati dal giorno del lancio e dei progetti futuri.

In questo articolo andrò a tradurre le parti salienti dell’intervista, per rendere partecipi anche i giocatori italiani del passato e del futuro di Tera: Rising.

Intervista a Patrick Sun

acrobazia tera

Guardando al passato, cosa ha imparato il team di sviluppo negli ultimi 12 mesi?

Credo che tutti noi, qui a En Masse, potremmo scrivere un libro su tutto ciò che abbiamo imparato nel corso dell’anno passato. L’apprendimento più grande viene dalla consapevolezza che TERA (come qualsiasi MMO) è un gioco in continua evoluzione. Come qualsiasi paese è popolato da cittadini, gli stessi giocatori che hanno continuamente modificato l’ambiente influenzando le nostre decisioni, sia dal punto di vista del supporto che come publisher. Personalmente ho imparato molto circa le simpatie e antipatie dei giocatori, oltre ad aver migliorato notevolmente il mio modo di ascoltare.

Quando il gioco è uscito era ad abbonamento, ma guardando al passato è facile capire come questa non sia stata la scelta migliore. Se aveste saputo ciò che sapete adesso cosa avreste fatto?

Penso che il mercato era diverso un anno fa, ed è quindi difficile dire se avremmo lanciato il gioco come F2P o in abbonamento. Tuttavia, credo che passare da un modello di abbonamento tradizionale ad un modello free to play abbia senza dubbio contribuito a plasmare TERA e renderlo quello che è oggi.

Quali sono stati i vostri momenti di maggior orgoglio?

Ci sono problemi inevitabili quando si passa ad un nuovo modello. Non ci aspettavamo un tale afflusso di nuovi giocatori e alcuni di loro hanno dovuto aspettare per ottenere risposte su alcune questioni. Siamo stati però orgogliosi del supporto e della qualità dei nostri utenti, e abbiamo risposto apportando modifiche che potessero accontentarli. E’ difficile prevedere il comportamento dei giocatori a volte, ma poi si impara a farlo.

Detto questo, la transizione verso il free to play è stato il momento più bello per la nostra squadra. C’erano così tanti aspetti complessi da cambiare, ma il team si è concentrato al massimo per farcela in un relativamente breve lasso di tempo. Ricordo poi che il nostro primo torneo PvP è stato caratterizzato dalla presenza di più di 250 dei migliori giocatori in lizza per essere il Campione del Canyon Clash. Per me è stato così bello vedere un tale livello di passione e competitività tra i membri della community di TERA.

combattimento TERA

Cosa possiamo aspettarci di vedere nei prossimi 12 mesi?

TERA ha un sacco di novità in serbo per i prossimi mesi. Già a partire da Maggio ci sarà l’aggiunta di una versione da 10 e da 20 giocatori per il nostro popolare Kelsaik’s Nest Raid. Nel mese di Giugno sarà invece introdotto un nuovo campo di battaglia 20vs20 che permetterà ai giocatori di utilizzare carri armati, cannoni e dirigibili per difendere e catturare le fortezze avversarie. Poco dopo verrà aggiunto il sistema di Alleanza tanto atteso, il quale evolverà il sistema politico e mescolerà l’esperienza dell’open world con l’interazione tra fazioni. Questa sarà una grande estate.

Cosa spinge i giocatori a scegliere perlopiù la classe Guerriero?

Sono diversi i motivi a mio parere. Esteticamente, i giocatori amano la doppia arma, e questa è l’unica classe che consente loro di farlo. Il guerriero è una classe molto particolare, una miscela di DPS e Tank evasivo che rappresenta una sfida per i giocatori. Nelle mani sbagliate è probabilmente una classe media, mentre in altri casi un guerriero esperto può affrontare qualsiasi altro giocatore.

Come mai oltre agli umani i Castanics sono così popolari?

Penso che i Castanics siano diventati una delle razze iconiche di TERA perchè molto del nostro marketing è stato concentrato su di loro. Sembrano freddi, agiscono in maniera cazzuta ed hanno le corna! Che cosa c’è che non va?

Il Sorcerer muore molto spesso. Basta confrontare le morti ed uccisioni delle varie classi per farsi un’idea generale. Che ne pensate?

Il Sorcerer è una classe molto potente. E’ anche la classe con il minimo di difesa, pertanto è naturale abbia il maggior numero di morti. Detto questo, di solito totalizza anche più uccisioni. Molti attacchi da parte di questi stregoni sono abbastanza potenti e possono causare molti danni in un colpo solo. Tuttavia, ogni classe porta con se molto più del semplice danno, in modo da offrire diversi punti di forza da sfruttare sul campo di battaglia.

Fonte dell’intervista: http://www.mmorpg.com/gamelist.cfm/game/477/feature/7367/First-Anniversary-Interview.html/page/1

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.