Troy Online – Recensione

Attenzione: questo gioco non è più disponibile.

Un altro titolo che va ad aggiungersi alla mole infinita di MMORPG free to play presenti sul mercato, un genere ormai saturo e che ha bisogno di vere e profonde innovazioni per creare scalpore tra i videogiocatori, ormai stufi di vedere sempre le stesse dinamiche riportate in giochi che si differenziano l’uno dall’altro solo a livello grafico e di trama.

Troy è stato rilasciato ieri nella sua versione ufficiale. Un trailer cinematografico degno di un ottimo investimento e che ha saputo creare un certo interesse e speranza. Ha saputo però essere all’altezza delle aspettative? Purtroppo NO.

Il classico gioco di ruolo visto più volte, dove a cambiare sono soltanto i modelli poligonali e la storia, mentre gli aspetti fondamentali risultano copiati dai classici canoni utilizzati dalla concorrenza. Perchè ci si ostini a produrre giochi con lo stampino è davvero un mistero, fatto sta che di free to play come questo ne abbiamo già visti una sfilza ed anche fatti meglio.

Primi passi di gioco

Scelta la razza e personalizzato il personaggio con le poche e limitate scelte preimpostate che ci verranno mostrate, potremo avviare il gioco. Inizieremo all’interno di una spiaggia e dovremo svolgere le prime quest, utili per lo più a familiarizzare con i comandi. Uccideremo i primi mobs, raccoglieremo gli oggetti utili a completare le missioni e torneremo dall’NPC per ottenere la ricompensa.

Terminate le quest avremo accesso al secondo scenario, con nuovi mobs ed NPCs. Aprendo la mappa con il tasto “M” vedremo la zona suddividersi in tante piccole sezioni, con all’interno specificato il nome dei nemici che incontreremo ed il loro livello. Queste indicazioni ci torneranno utili nel momento in cui verrà chiesto di uccidere un certo tipo di mob e tramite il nome potremo localizzarlo sulla mappa e raggiungere la zona esatta.

Facili da comprendere gli obiettivi della missione, facile orientarsi ed immediata la comprensione dei comandi, sopratutto per chi non è alle prime armi con i giochi di ruolo.

Classi e sottoclassi

Tre classi per entrambi i sessi: warrior, hunter, mystic. Ogni classe dispone di due sottoclassi.

Il guerriero (warrior) è la classe da mischia per eccellenza, adatto a far danni negli scontri ravvicinati e dotato di un’ottima difesa, grazie anche ai particolari equipaggiamenti che è in grado di indossare. Utilizza la spada, la mazza, l’ascia e lo scudo.

  • Il guardiano è il tank per eccellenza, dotato di armature e scudi resistentissimi, sono ideali per il gioco di gruppo dove riesce a tamponare i danni avversari dando il tempo ai compagni di combattere e uccidere il nemico. Tale difesa va però a svantaggio della velocità, che gli impedisce di compiere movimenti rapidi. Brandisce armi a due mani, la lancia e lo scudo.
  • Il berseker è abituato a combattere con entrambe le mani, scagliando colpi micidiali contro il nemico, nonostante richieda un certo tempo di caricamento. Equipaggia spada, ascia e mazza a due mani.

Il cacciatore (hunter) è letale dalla distanza con il proprio arco e se la cava negli scontri ravvicinati utilizzando i pugnali. Tra le skill dispone di diversi attacchi di debuff utili a rallentare o metter in difficoltà il nemico. Utilizza come arma primaria l’arco corto.

  • La guardia forestale (ranger) è specializzato in particolar modo negli attacchi a distanza, utilizza frecce perforanti e abilità di debuff molto efficienti. Se ne consiglia l’utilizzo unicamente dalla distanza, per svantaggiare l’avversario applicando stati di debuff e colpendolo con potenti frecce speciali. Utilizza principalmente l’arco lungo.
  • L’assassino (assassin) riesce a muoversi e mimetizzarsi in maniera molto intelligente, avvelenando l’avversario ancor prima che questo si accorga del pericolo. Adatto unicamente agli scontri ravvicinati, anche se dispone di una scarsa resistenza e di una quantità ridotta di punti vita. Utilizza equipaggiamenti a due mani e la spada a una mano.

Il mistico (mystic) è la classe in grado di infliggere maggiori danni in assoluto, anche se dispone di scarsi punti vita e di una difesa quasi inesistente. Utile per abbattere forti avversari ma solo se coperto da un buon tank che riesce a tenere distante la minaccia. Non utilizza armi ma magie con l’ausilio di un bastone.

  • Il mago (mage) intensifica ulteriormente l’utilizzo della magia e sopratutto degli incantesimi di debuff, sia negativi che positivi, lanciando inoltre fulmini e attacchi di ghiaccio. Non utilizza armi ma dispone di un bastone.
  • Lo stregone (warlock) è simile al mago, ma utilizza magie di fuoco per attaccare ed incendiare il nemico. Anch’esso penalizzato da una scarsa difesa, ha bisogno di un gruppo capace di proteggerlo mentre attacca con i suoi potenti incantesimi il nemico.

Gameplay

Classica giocabilità di un gioco di ruolo, interamente giocabile con il mouse o utilizzando come supporto la tastiera per muoversi e azionare le skill tramite i tasti di scelta rapida. Nulla di nuova rispetto alla sfilza di concorrenti presenti nel settore, nessun sistema di automazione per raggiungere le zone dove completare le quest, mentre il sistema di combattimento si svolgerà automaticamente una volta scelta la vittima.

Mobs non troppo semplici da abbattere fin dal secondo scenario che avremo modo di visitare, subito dopo la spiaggia iniziale dove svolgeremo le prime semplici quest. Missioni che si ripeteranno senza sosta richiedendo sempre gli stessi obiettivi da portare a termine. Dovremo uccidere un numero determinato di mobs di una precisa razza, parlare con gli NPCs indicati e raccogliere oggetti dalle carcasse dei nemici uccisi. Questi in sintesi saranno gli obiettivi che vedremo ripetersi all’infinito, cambiando di scenario in scenario man mano che salendo di livello saremo in grado di affrontare avversari più forti.

Guadagnando esperienza con le quest e le uccisioni saliremo di livello, sbloccando nuovi punti abilità e skill da ripartire a nostro piacimento e che andranno a delineare con precisione le abilità predilette del nostro personaggio.

Grafica

Graficamente non all’avanguardia, modelli poligonali già visti e dettaglio delle texture che lasciano a desiderare. Pur impostando dettagli e risoluzione al massimo non potremo giovare di grandi effetti, luci o animazioni. Gli effetti durante i combattimenti, così come i movimenti in generale, non risultano particolarmente travolgenti ne offrono animazioni originali e degne di nota.

Ambientazione ispirata in parte a modelli realistici e in parte agli ormai conosciuti canoni mitologici. Stesso discorso per i mobs molto simili ad animali come ragni, serpenti, orsi e cinghiali, solo che riprodotti in dimensioni ingrandite.

Conclusioni

Un MMORPG come tanti, dalla grafica non certamente al passo coi tempi e dal gameplay che non offre niente di nuovo. Di per se non presenta pecche inaccettabili o caratteristiche insufficienti, solo che essendo stato realizzato come le altre decine e decine di alternative presenti sul mercato, non può certo esser visto di buon occhio da chi ormai stufo di passare da un gioco di ruolo all’altro senza notare alcuna reale differenza.

  • Grafica nel complesso appena sufficiente, con un dettaglio delle texture che fanno storcere il naso sia a livello di ambiente che di personaggi e mobs.
  • Gameplay solito di un comune gioco di ruolo, intuitivo quanto basta e ormai conosciuto da chiunque.
  • Comparto audio forse non perfettamente contestualizzato. In alcuni casi le colonne sonore risultano fin troppo trionfali, in situazioni dove in realtà galleggeremo nelle noia della ripetitività.
Voto Utenti
0
0 voti
Tuo Voto
0

Pro

  • ...

Contro

  • Mancanza di originalità
  • Monotonia e ripetitività delle quest
  • Grafica non al passo coi tempi
6

Suff.

Grafica - 6
Giocabilità - 7
Originalità - 5

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.