Wakfu – Recensione

Gioca Gratis!

Mille anni dopo l’era di Dofus è giunta l’ora di ricostruire un mondo caduto in rovina. Wakfu si presenta come un MMORPG in italiano diverso dal solito, particolarmente originale e dove la staticità classica dei giochi di ruolo viene spezzata da un marcato dinamismo del mondo circostante.

Ambientato nel Mondo dei Dodici, suddiviso in piccole isolette colonizzate da diverse nazioni. Dovrai scegliere da che parte stare, vestire i colori della tua nazione ed esserne parte integrante, come cittadino, lavoratore, soldato, miliziano o politico. Le sorti dell’intero ecosistema dipendono dal comportamento di tutto il popolo, niente è per sempre e qualsiasi razza animale o vegetale rischia l’estinzione se non viene curata con parsimonia.

Ancora in versione Open Beta ma già godibile quasi al 100%, potendo scegliere fra 8 dei 14 eroi disponibili in totale. A seconda del proprio comportamento si delineerà col tempo un determinato allineamento, dalla parte del bene (Wakfu Oriented) se devoti all’ecosistema, attenti nello sfruttare le risorse e nel contribuire attivamente alla ripopolazione delle specie prima che queste vengano estinte, oppure dalla parte del male (Stasis Oriented) nel caso in cui non si abbia alcuno scrupolo nel distruggere tutto quello che si incontra, uccidere indiscriminatamente qualsiasi essere ed estirpare qualsiasi forma vegetale, sia che essa rischi l’estinzione sia che si tratti di una specie protetta.

Attenzione però alle conseguenze del proprio comportamento, in quanto ogni nazione ha le proprie regole e leggi, dettate dal governatore in persona, eletto dai giocatori stessi per un determinato periodo di tempo. Da bravo e corretto cittadino potrai avere diritto al voto e contribuire all’elezione di un buon governatore. A seconda delle tue inclinazioni morali potrai aspirare a diventare miliziano o soldato, oppure se irrispettoso delle leggi rischierai di venir considerato una minaccia e come tale verrai ricercato e catturato dai miliziani per esser rinchiuso in prigione a scontare la tua pena. I soldati servono a proteggere il confine dalle invasioni delle altre nazioni ed ad invadere a loro volta quello altrui, nel tentativo di preservare od ampliare il territorio della propria nazione.

Un mondo in continuo movimento, specie animali e vegetali che rischiano di estinguersi se sfruttate a senso unico e un sistema politico e legislativo che ha bisogno di persone giuste al proprio vertice per mantenere pace e stabilità, stringendo alleanze con le nazioni ostili o ingaggiando battaglia nel caso in cui non vi sia altra scelta.

Primi passi e nozioni di gioco

La creazione del personaggio è piuttosto basilare, taglio di capelli, colore della pelle e dei vestiti ma niente di realmente creativo e capace di donare un aspetto unico al proprio personaggio. Per ovviare a questa mancanza si dovrà poi all’interno del gioco acquistare armature, armi e ornamenti in grado di distinguerci dalla massa.

Quattordici eroi, ognuno di questi dotato di 25 incantesimi, alcuni disponibili da subito e altri sbloccabili con il progredire dei livelli, 15 perlopiù da utilizzare durante i combattimenti per infliggere danni al nemico e 10 che fanno da supporto, a te stesso o ai compagni di squadra.

I combattimenti fanno guadagnare esperienza (XP) e in alcuni casi ritrovare oggetti ed equipaggiamenti utili. Il livello massimo raggiungibile è 200, un traguardo molto lontano e che va al di la dei normali canoni utilizzati nei classici giochi di ruolo, i quali solitamente si aggirano intorno al 50/70. Ogni qual volta che si sale di livello si ricevono 5 punti attitudine da spartire tra un elenco di 20 attitudini, le prime dieci uguali per tutte le classi e che si riferiscono agli aspetti principali (punti vita, colpi critici e così via), mentre le seconde dieci sono esclusive per ogni classe e permettono di migliorare i vari incantesimi di supporto.

Le abilità sono suddivise in base agli elementi ambientali: acqua, aria, terra e fuoco. Ogni personaggio dispone di tre elementi con cinque abilità sbloccabili per ognuno (magie elementali). Inizialmente si dispone di un’abilità per ogni elemento più due di supporto, anch’esse espandibili sbloccandone di nuove. Per migliorare un’abilità altro non bisogna fare se non utilizzarle in battaglia. Infatti come una sorta di allenamento, l’utilizzo frequente di una mossa ne farà progredire il livello stesso, raggiungendo un massimo di 100 ed aumentandone gli effetti.

Professioni

Per apprendere un mestiere occorre trovare il capo Clan addetto ad insegnarlo e superare un esame. Con la messa in pratica della professione si guadagna esperienza utile ad aumentare il livello della stessa. Per mettere in pratica una ricetta occorre possedere il livello minimo richiesto o superiore. Maggiore è il divario tra il livello richiesto e quello effettivo, maggiori saranno le percentuali di riuscita o fallimento nel compiere la professione.

Le professioni in tutto sono 16 e sono divise in due tipologie principali:

Mestieri di Raccolta: utili per rintracciare e raccogliere determinati tipi di risorse.

  1. Farmer: il contadino raccoglie cereali, ortaggi e frutta, oltre a ripiantarli per assicurarne la ricrescita.
  2. Herbalist: specializzato in piante selvatiche, dalle quali raccoglie foglie, steli e semi per poi riseminarli.
  3. Lumberjack: si prende cura dei boschi, non solo tagliando gli alberi ma occupandosi della loro ricrescita.
  4. Trapper: procura le pellicce, carne e pelli di animali, dedicandosi interamente alla fauna. E’ suo dovere contribuire alla ripopolazione delle specie a rischio di estinzione.
  5. Miner: raccoglie metalli e pietre preziose.
  6. Fhisherman: il pescatore non solo cattura i pesci ma è in grado di recuperare tesori sommersi.

Mestieri di Crafting: utili a trasformare le risorse in armi, gioielli, armature, pozioni e così via.

  1. Baker: con l’aiuto delle risorse prodotte dal contadino, cucina pane e dolci. Cibi di vitale importanza, utili a recuperare i punti vita persi in battaglia.
  2. Chef: il cuoco vero e proprio, capace di preparare tutti i tipi di piatti. Carne, pesce, frutta o verdura, qualsiasi risorsa potrà esser trasformata in un capolavoro culinario.
  3. Weapons Master/close combat: maestro d’armi specializzato nelle spade, pugnali e simili.
  4. Weapons Master/long distance: maestro d’armi specializzato in archi, mappe e simili.
  5. Weapons Master/area of effect: maestro d’armi specializzato in asce, martelli e simili.
  6. Armourer: l’armaiolo costruisce le corazze e gli scudi.
  7. Jeweller: il gioielliere crea equipaggiamenti preziosi, come anelli e amuleti.
  8. Tailor: il sarto cuce mantelli e cappelli.
  9. Leather Dealers: lavora le pelli, creando borse, cinture e stivali.
  10. Handyman: il tuttofare ha l’incarico di decorare le “heaven-bags”, aggiungendo componenti di arredo e finestre.

Gameplay

La giocabilità è l’aspetto più caratteristico di questo MMORPG free to play. Un sistema di combattimento a turni, dove si dispone di un determinato numero di punti movimento, punti azione, punti wakfu e punti salute.

Il terreno è suddiviso come fosse un reticolato, all’interno del quale ci si muove come su una scacchiera. Una volta avviato uno scontro si agisce a turni e ad iniziare è solitamente chi ha avuto maggiore iniziativa, ovvero colui che ha deciso di ingaggiare battaglia. Ciò nonostante le cose potrebbero andare diversamente ed esser ribaltate in qualsiasi momento.

I punti movimento rappresentano il numero massimo di caselle che possiamo percorrere durante il nostro turno, mentre con i punti azione e wakfu potremo lanciare attacchi fino al loro esaurimento. Ogni mossa richiede un determinato numero di punti, al termine dei quali dovremo cedere il turno agli avversari.

La composizione del terreno non è mai stata così importante, infatti a seconda degli elementi presenti alcune caselle non potranno essere calpestate, limitando i movimenti del personaggio. Il campo di battaglia verrà delimitato da caselle “penalizzanti”, le quali se verranno calpestate potranno avvelenare, rallentare ed apportare altri danni al giocatore. Inoltre, a seconda di dove colpiremo l’avversario gli effetti dell’attacco subiranno un incremento. Colpendo lateralmente il danno verrà maggiorato del 15%, mentre da dietro del 30%. Ecco perchè è importante stabilire un buon posizionamento fin dall’inizio dello scontro, onde evitare spiacevoli penalizzazioni.

Grafica e ambientazione

Un gioco con telecamera isometrica, ovvero con visuale dall’alto che mostra un mondo suddiviso in piccole isole, sospese in aria come satelliti e circondate da nuvole grandi e piccole. Popolato da strane creature somiglianti a pecore, uccelli, lupi e altre varianti ispirate ai classici animali che tutti conosciamo. Livello di dettaglio delle texture apprezzabile a patto che non si decida di zoomare troppo avvicinandoci al personaggio. E’ un titolo nato per esser utilizzato con la visuale isometrica e non è adattabile ad altre modalità.

NPCs ben realizzati e caratterizzati da personalità ben distinte, modelli poligonali unici e animazioni dedicate. Durante i dialoghi l’inquadratura mostra l’NPC in maniera diversa e meglio definita, affiancando una nuvoletta con all’interno il testo del dialogo. Saremo poi noi, scegliendo tra le diverse risposte, a decidere le sorti della conversazione.

Conclusioni

Un misto tra fantasy e manga che nel complesso non sta male, anche se le vere energie degli sviluppatori sembrano esser state sfruttate per altri aspetti di gioco, come la complessità della trama e l’originalità del gameplay. Un sistema di combattimento a turni che si allontana dai canoni degli ormai ripetitivi giochi di ruolo presenti sul mercato, provando quindi ad offrire qualcosa di nuovo tra gli MMO anche se non certamente inedito tra i videogiochi in generale.

  • Grafica apprezzabile, purché si utilizzi la telecamera così come viene servita. Non si consiglia di zoomare per vedere da vicino i personaggi, in quanto si andrà incontro ad uno sgranamento delle immagini piuttosto fastidioso e scadente.
  • Gameplay originale e in un certo senso inedito, se paragonato a quello offerto dagli altri MMO. Ciò nonostante potrebbe non piacere ai veterani e puristi dei giochi di ruolo.
  • Comparto audio nella media, colonne sonore tranquille e quasi mai frenetiche. Effetti sonori adatti al genere.
Tuo Voto
0

Pro

  • In italiano
  • Gameplay diverso dal solito
  • Ottima caratterizzazione dei personaggi

Contro

  • Grafica scadente se si decide di zoomare
7.7

Buono

Grafica - 7
Giocabilità - 8
Originalità - 8

2 Commenti

  1. dove si va per giocare ?

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.