Age of Empire Online

Gioco non più disponibile
Segui
7.7

Buono

                     

Age of Empire Online: differenze tra utente free e premium

Rilasciato nell’Agosto di quest’anno nella sua versione completa e perfezionata, Age of Empire Online viene considerato un MMORTS free to play di pregevole fattura, frutto di un team di sviluppo esperto ed avvantaggiato da un ormai collaudato sistema di gioco.

A Giugno ne scrissi la recensione dopo aver testato la Beta ed esserne rimasto soddisfatto. Un titolo degno di nota che va ad arricchire la piuttosto scarsa scelta tra gli MMORTS esistenti ad oggi. Fin da quando ero bambino ho sempre considerato Age of Empire uno dei migliori giochi di strategia esistenti e non so quante ore della mia infanzia abbia passato attaccato allo schermo, impegnato a costruire caserme e unità belliche per espandere i miei territori e ricchezze.

Si tratta realmente di un titolo free to play?

Sul sito ufficiale troviamo la seguente frase di apertura:An RTS classic enters a free-to-play golden age”. Se però andiamo ad analizzare a fondo le caratteristiche e le differenze tra utenti paganti e premium, ci rendiamo subito conto che qualcosa non torna. Gli sviluppatori in realtà non hanno optato per una formula totalmente free to play, ma hanno voluto lanciarsi sul mercato adottando il sistema “freemium”, ovvero una via di mezzo tra i giochi a pagamento e quelli gratuiti.

I giochi free to play offrono la possibilità di acquistare tramite microtransazioni dei pacchetti utili a differenziarsi dalla massa, come nuovi costumi e varie scelte estetiche particolarmente originali. Niente che però possa in alcun modo influire sul gameplay vero e proprio, evitando il crearsi di spiacevoli differenze tra utenti paganti e non.

I giochi freemium invece, come Age of Empire Online, permettono di acquistare veri e propri pacchetti utili a migliorare l’esperienza di gioco ed agevolarne lo svolgimento. Unità più potenti, potenziamenti vari e tutta una serie di vantaggi volti a creare una significativa differenza in termini di gameplay e possibilità di successo tra giocatori paganti e free. Sopratutto se si parla di PvP queste differenze non possono passare inosservate, facendo storcere il naso e in alcuni casi abbandonare la nave a chi avesse intrapreso l’avventura pensando si trattasse di un vero free to play.

Le differenze tra utente free e premium

Ora metteremo a confronto le caratteristiche accessibili da un giocatore con account free rispetto a quelle di chi deciderà di pagare per ottenere l’accesso come membro premium.

Utente free

Chiunque deciderà di accedere ad Age of Empire Online gratuitamente potrà:

[checklist]

  • Trascorrere ore ed ore di gioco prima di completare le centinaia di missioni presenti, giocare partite PvP, collaborare con gli amici e le persone collegate tramite chat, costruire equipaggiamenti, materiali di consumo e tanti altri oggetti.
  • Accedere a tutte le civiltà presenti, progettare e modificare le tecnologie, creare laboratori, utilizzare equipaggiamenti comuni e non comuni.

[/checklist]

[badlist]

  • Raccogliere gli equipaggiamenti rari ed epici con il solo scopo di venderli o scambiarli. Non sarà possibile indossarli, così come non si potranno progettare e modificare le tecnologie stellari premium.
  • Accedere agli scontri PvP senza la possibilità di modificarne i parametri. Il giocatore verrà inserito in coda ed abbinato ad un avversario di livello simile.

[/badlist]

Utente Premium

Ogni civiltà presenta una serie di caratteristiche premium, le quali saranno accessibili da chiunque deciderà di pagare. Pagando sarà possibile:

[checklist]

  • Utilizzare gli equipaggiamenti rari ed epici (utili per le unità, abitanti ed edifici).
  • Disporre dei consiglieri, utili a sbloccare unità e poteri unici.
  • Sbloccare le tecnologie stellari (come le truppe che guariscono da sole).
  • Impostare i vari parametri nel PvP, come il tipo di gioco, mappa e numero dei giocatori. Potremo sfidare un amico o un avversario casuale.
  • Avere più del doppio dello spazio all’interno dell’inventario.
  • Usufruire di un maggior numero di laboratori e quindi disporre di una maggiore produttività.
  • Usufruire di più Sale dell’artigianato, utili a potenziare le unità.
  • Spendere i punti impero sul migliore bottino del gioco.
  • Ottenere oro tramite le vendite effettuate nei negozi all’interno delle città del giocatore.

[/checklist]

Conclusioni

Come dicevo poco fa, si tratta certamente di un MMORTS freemium e non free to play. Chiaramente chi deciderà di spendere soldi all’interno del gioco avrà accesso a vantaggi non indifferenti, come speciali unità, potenziamenti, maggiore velocità nel reperire risorse e così via.

Una scelta vincente? In genere questo sistema apparentemente gratuito ma in realtà palesemente volto a spillare più soldi possibile ai giocatori, si è rivelata fallimentare. Un fallimento dovuto anche all’eccessivo prezzo al quale vengono venduti i vari pacchetti, facendo in fin dei conti spendere ancor più che per l’acquisto di un normale gioco retail. Se Age of Empire saprà esser l’eccezione che conferma la regola di certo lo scopriremo nei mesi a venire.

Le missioni e le civiltà risultano accessibili a chiunque, indipendentemente dal fatto che a giocare sia un utente free o premium. Senza pagare sarà possibile iniziare e finire la storia senza vincoli di tempo o di civiltà. Diciamo che la differenza verrà a galla in particolar modo all’interno degli scontri PvP, dove sarà dura per un utente free battere un giocatore premium dotato di speciali unità e potenziamenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.