Dead Island: Epidemic – Recensione

Attenzione: questo gioco non è più disponibile.

Dead Island: Epidemic è un nuovo ZOMBA (Zombie Online Multiplayer Battle Arena) free to play sviluppato da Stunlock Studios e distribuito da Deep Silver, un gioco hack and slash che riprende l’universo dell’originale Dead Island e lo ripropone con nuove meccaniche e obiettivi in una versione multiplayer mai vista prima.

Nonostante il mercato dei MOBA sia ormai piuttosto affollato, Dead Island: Epidemic riesce a differenziarsi dalla concorrenza offrendo un mix di contenuti divertenti e in parte inediti. L’esperienza di gioco si basa profondamente sull’azione, con modalità sia PvE sia PvP, mentre il sistema che regola lo sviluppo dei personaggi ricorda quello tipicamente usato nei giochi di ruolo. Il tutto ambientato in scenari tropicali invasi da zombie, sempre pronti ad attaccare in massa per rendere le missioni ancora più difficili da portare a termine.

Anteprima di gioco

Per prima cosa dovrai scegliere uno dei quattro personaggi iniziali: Berg, Isys, Amber o Bryce, ognuno con differenti statistiche, abilità ed equipaggiamenti. Con il combattente scelto dovrai poi affrontare le otto Starter Quest, ovvero le missioni tutorial che ti aiuteranno a familiarizzare con i comandi e ottenere vari premi. Completando gli obiettivi guadagnerai dei punti esperienza e farai salire di livello il tuo account, il che ti permetterà di accedere gradualmente a tutte le funzionalità, modalità e sistemi offerti dal gioco. Una volta raggiunto il quarto livello sbloccherai tutte e quattro le skill di ogni personaggio, dal livello ventitré potrai equipaggiare una terza arma e dal venticinque persino una quarta. Stesso discorso per il numero di oggetti differenti trasportabili in missione (bende, torrette e quant’altro): uno slot sarà disponibile da subito, due a partire dal livello undici e tre dal livello diciannove.

Il sistema di crafting ti permetterà di creare armi ed equipaggiamenti artigianali una volta sbloccata la Workbench, utilizzando i blueprint e i materiali ottenuti durante le partite. Così facendo potrai migliorare l’attrezzatura e l’arsenale del tuo personaggio iniziale e degli altri combattenti che sbloccherai in seguito. Oltre ai quattro eroi mostrati a inizio partita ne troviamo molti altri disponibili nel negozio, acquistabili spendendo Cash (valuta premium) o Character Points (punti guadagnabili giocando). Ci sono personaggi normali, corazzati e mutanti, ognuno con sembianze e statistiche uniche, skill dedicate e armi specifiche da equipaggiare.

Punto di controllo Dead Island Epidemic

Al momento Dead Island: Epidemic offre tre modalità di gioco: le Starter Quest per un totale di otto missioni da completare in preparazione delle sfide più difficili, Crossroads per gli appassionati dei contenuti PvE co-op, e infine Scavenger per coloro che preferiscono scontrarsi contro altri giocatori in carne e ossa. Crossroads permette a quattro partecipanti di unire le forze nel tentativo di completare una serie di missioni entro un determinato periodo di tempo. Solitamente lo scopo dei quattro avventurieri è quello di raccogliere forniture (supplies) da depositare alla base e uccidere orde di zombie di ogni genere e dimensione, all’interno di una mappa molto vasta con tante zone pericolose da esplorare. Una volta conclusa la partita, sulla base degli obiettivi conseguiti vengono dati dei premi ai giocatori, come punti esperienza, valuta da spendere nello store e materiali per il crafting. Per quanto riguarda la modalità Scavenger, troviamo contenuti sia PvE sia PvP. A partecipare sono 12 giocatori suddivisi in quattro squadre da 3 membri ciascuna, i quali si danno battaglia per conquistare i punti di controllo sparsi nella mappa e ottenere forniture da depositare alla base. Durante la partita i giocatori possono uccidersi a vicenda e sono costantemente bersagliati da orde di zombie che spuntano da ogni angolo, i quali in alcuni casi rilasciano ulteriori forniture da collezionare e depositare dopo essere stati uccisi. Vince la squadra che deposita per prima una determinata quantità di forniture.

Grafica e Gameplay

Graficamente parlando, Dead Island: Epidemic si discosta dagli standard fantasy del genere MOBA presentando un contesto post-apocalittico insolito. Troviamo infatti ambientazioni tropicali mai viste prima in un gioco Multiplayer Online Battle Arena, con spiagge sabbiose e zone ricche di vegetazione, veicoli abbandonati ed edifici distrutti. Il tutto reso ancora più realistico da eventi atmosferici casuali come la pioggia, e da un ciclo giorno/notte capace di rendere le minacce ancora più insidiose. La telecamera isometrica mostra l’azione dall’alto, dando la possibilità di individuare i nemici anche quando provengono da tutte le direzioni. Il dettaglio delle texture è notevole, e zoomando con la rotellina del mouse si può apprezzare la cura con cui gli sviluppatori hanno realizzato i personaggi, gli zombie e gli elementi ambientali. Pulita e ben congeniata anche l’interfaccia utente, che durante le partite mostra ogni informazione utile per il conseguimento degli obiettivi.

Dead Island: Epidemic utilizza un sistema di controllo tipico dei MOBA e dei giochi hack and slash in generale. E’ infatti possibile muovere il personaggio con i tasti WASD della tastiera, rotolare con la barra spaziatrice per fuggire da situazioni difficili e schivare gli attacchi, interagire con gli NPC con il tasto X, cambiare arma con il tasto C, attivare le quattro abilità di ogni eroe premendo le lettere QERF, utilizzare gli oggetti con i numeri 123 e infine aprire la chat con il pulsante invio. Per l’attacco di base occorre premere il pulsante sinistro del mouse, mentre per il colpo speciale bisogna attendere il caricamento della barra energetica e in seguito cliccare sul pulsante destro. All’inizio di ogni partita il tuo personaggio partirà sempre dal primo livello, per poi ottenere ad ogni level up dei punti utili per sbloccare e potenziare le varie skill. Potrai scegliere fra due modalità: quella manuale per distribuire di volta in volta i punti abilità a tuo piacimento, oppure quella automatica per lasciare la gestione delle skill al sistema e poterti concentrare unicamente sull’azione e la strategia.

Le tre modalità di gioco offrono contenuti interessanti per tutti i tipi di giocatore, andando oltre la classica mappa a tre vie che da sempre contraddistingue i giochi MOBA. Con le Starter Quest si acquisiscono tutte le nozioni importanti che stanno alla base del gameplay e si ottengono premi utili per migliorare l’equipaggiamento del personaggio, come materiali e ricette da utilizzare con il sistema di crafting. La modalità Crossroads si presta invece per coloro che vogliono divertirsi con altri giocatori, unendo le forze per portare a termine obiettivi in comune. Infine troviamo Scavenger, la modalità più completa e divertente in assoluto, la più competitiva e forse maggiormente ricollegabile al genere MOBA. Qui troviamo contenuti sia PvE sia PvP, con giocatori suddivisi in ben quattro squadre che si scontrano tra loro dovendo allo stesso tempo tenere a bada orde di zombie normali ed élite. Una lotta contro il tempo per avere la meglio sugli avversari, conquistando punti di controllo e collezionando il maggior numero possibile di “supplies”.

Conclusioni

Dead Island: Epidemic è un originale e divertente gioco d’azione, definito anche “ZOMBA” dagli sviluppatori per via della presenza di zombie in tutte le modalità e ambientazioni proposte. Il titolo offre contenuti sia PvE sia PvP, e lo fa con stile e originalità, riuscendo di conseguenza ad attirare l’attenzione di differenti target di giocatori. Il comparto grafico vivace e colorato rende l’esperienza fruibile anche dai più deboli di stomaco, nonostante la presenza di mostri e non morti, mentre i personaggi sono stati realizzati con cura e si contraddistinguono non solo per l’aspetto estetico ma anche per lo stile di combattimento e le abilità. Nel complesso si tratta di un gioco ben riuscito, interessante e meritevole di essere provato.

Tuo Voto
0

Pro

  • Originale
  • Divertente
  • Grafica di qualità
  • Contenuti PvE e PvP

Contro

  • Personaggi difficili da sbloccare gratuitamente
  • Per acquistare alcune armi occorre spendere soldi veri
8

Ottimo

Grafica - 8
Giocabilità - 8
Originalità - 8

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.