Hyper Universe: anteprima del nuovo MOBA a scorrimento laterale

Con Hyper Universe anche Nexon si unisce all’interminabile lista di publisher che puntano sui MOBA, genere ormai di tendenza a livello mondiale. Visto che però le meccaniche iniziano a diventare stantie, le case di sviluppo stanno cercando di correre ai ripari personalizzando i propri prodotti in svariati modi.

C’è chi modifica la prospettiva, chi opta per un combat system più action, chi rivoluziona le regole dei match. Hyper Universe fa un po’ di questo e un po’ di quello ma si fregia anzitutto dell’appellativo di sidescroller, come accadde all’epoca per l’ottimo Awesomenauts. Provata la closed beta, ci siamo fatti un’idea sulla natura dell’interessante progetto di CWavesoft.

Anteprima di gioco

La peculiarità di questo MOBA coreano risiede nella sua struttura bidimensionale. Gli eroi si muovono in linea orizzontale, nonostante modelli e ambientazioni siano realizzati in 3D, e l’effetto è sicuramente molto caratteristico. In game le regole rimangono abbastanza fedeli al genere, con due team da 4 a cui spetta il compito di distruggere tre torri nemiche per conquistarne la base. Sono presenti minion che spawnano a intervalli regolari rendendo più semplice l’assalto e anche i classici mercenari che garantiscono potenza di fuoco extra insieme ad altri bonus.

Nella closed beta da noi testata era presente solo una modalità online, la PvP 4 contro 4, che veniva accompagnata dal tutorial e dalle partite personalizzate contro i bot. Data la scarsità di giocatori sui server europei abbiamo fatto davvero parecchia fatica a salire di livello e sbloccare le ricompense giornaliere. La progressione, comunque, funziona in modo simile a Master X Master, con abilità e potenziamenti per gli eroi da acquistare con le monete ottenute in game e l’unica differenza costituita dal level up con conseguente aumento statistico degli stessi Hyper in seguito all’accumulo di uccisioni.

Al momento tutto il materiale venduto nello shop può essere acquistato attraverso la valuta di gioco, quindi senza vuotare il portafogli. Supponiamo tuttavia che nei prossimi aggiornamenti verranno introdotte le skin, già presenti nella versione coreana, le quali saranno quasi sicuramente precluse agli utenti free to play. Non un grande problema in fin dei conti, considerando la qualità elevatissima dei modelli standard dei personaggi, soprattutto delle avvenenti lottatrici dalle forme prosperose che non a caso sono le più amate dall’utenza.

Grafica e gameplay

Hyper Universe si presenta bene dal punto di vista estetico. La discreta qualità di shader, effetti particellari e animazioni dona un look fresco al titolo. Come detto poc’anzi i modelli sono incredibilmente curati, pertanto anche i più esigenti a livello puramente stilistico troveranno pane per i propri denti. Leggermente sotto la media, invece, il comparto audio, complici delle tracce piuttosto generiche e un doppiaggio altalenante in inglese (niente italiano).

Per quanto concerne il gameplay possiamo effettuare numerosi paralleli con Awesomenauts giacché la struttura è sostanzialmente identica, anche se poi le meccaniche in gioco sul versante eroi presentano un maggior grado di varietà. Quattro le skill a disposizione, con l’aggiunta di fuoco primario, secondario, salto e schivata, quest’ultima fondamentale dal momento che non si può mirare e dunque i colpi arrivano tutti alla stessa altezza/direzione. Praticamente ogni Hyper risulta originale e piacevole da utilizzare e di punti deboli il roster ne ha davvero pochi.

Parlando dei controlli possiamo sì elogiarne la responsività ma lo schema di input lascia alquanto a desiderare; non essendo implementati i movimenti del mouse si finisce per utilizzare le frecce direzionali e assumere una posizione scomoda, aggravata dall’infinita serie di tasti da premere in sequenza. Inoltre la confusione tattile sposa quella su schermo, visto che la prospettiva in 2D rende gli scontri talvolta eccessivamente caotici. Ci sarebbe bisogno di una revisione dei comandi e della riduzione degli effetti visivi in combattimento, altrimenti si rischia di compromettere da subito la prospettiva eSport.

Conclusioni

CWavesoft ha indubbiamente svolto un ottimo lavoro nella costruzione grafica e meccanica di Hyper Universe, uno dei MOBA meno monotoni in un mercato sovraffollato da cloni di League of Legends e Dota 2. Bisogna però che lo studio coreano si concentri prima del lancio in Occidente sui problemi di input e sull’esperienza utente in partita, che a causa di alcune scelte infelici spiazzerà di certo gran parte dei player europei e nordamericani. Gradiremmo anche un maggior numero di contenuti e la possibilità di organizzarsi con un team di amici in chat vocale. Colmate tali lacune il nuovo prodotto Nexon potrà espandersi tranquillamente anche nel nostro territorio.

Sito ufficiale: http://hyperuniverse.nexon.net/en

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.