King’s Bounty Legions – Recensione

Girovagando su Steam ho avuto l’occasione di scoprire un MMO free to play di nome King’s Bounty Legions, un gioco di strategia disponibile non solo per Windows e Mac ma anche per dispositivi mobili con sistema operativo iOS e Android. E’ possibile giocare direttamente su Facebook, attraverso la piattaforma Kongregate oppure scaricando ed installando un piccolo client sul proprio pc, effettuando successivamente l’accesso con l’account di Steam. Un titolo multipiattaforma molto interessante, che permette ai giocatori di accedere in qualsiasi momento indipendentemente dal dispositivo utilizzato.

In estrema sintesi si tratta di un gioco di strategia con grafica in 3D, caratterizzato da combattimenti a turni e dalla presenza di innumerevoli unità differenti tra le quali poter scegliere. Oltre alla campagna per singolo giocatore troviamo i duelli PvP, i raid e i clan, studiati per favorire una maggiore interazione tra i giocatori.

Anteprima di gioco

KingsBounty tutorial

Inizierai la partita direttamente nel vivo dell’azione, grazie ad un tutorial che per prima cosa ti porterà sul campo di battaglia e ti mostrerà le basi del sistema di combattimento. Avrai modo di familiarizzare con l’interfaccia, i vari menù e le funzionalità di base, completando le prime quest ed ottenendo varie ricompense sotto forma di oro, materiali, unità, equipaggiamenti per il tuo personaggio principale e così via. La gran parte del tempo lo passerai sul campo di battaglia o spostandoti sulla mappa globale, all’interno della quale potrai visitare i vari insediamenti e andare alla ricerca di nuovi avversari da affrontare. Completando le quest ed accettandone di nuove farai svanire progressivamente la nebbia dalla mappa, il che ti permetterà di visualizzare nuove zone e raggiungere luoghi ancora inesplorati. Combattendo otterrai esperienza e potrai salire di livello, mentre uccidendo i nemici sul campo avrai l’opportunità di raccogliere materiali di vario genere da utilizzare nel Workshop, usufruendo del sistema di crafting per creare equipaggiamenti, armi ed oggetti utili.

King’s Bounty Legions mette a disposizione del giocatore tantissime unità da combattimento differenti, suddivise in quattro grandi categorie: Kingdom, Chaos, Ancients e Beasts. I vari combattenti si suddividono inoltre in varie tipologie: guerrieri, maghi, arcieri, difensori e curatori. Per ognuna di queste categorie e tipologie troviamo svariate unità, come ad esempio gli spadaccini, i cavalieri, gli orsi, i vagabondi, i pirati, gli unicorni, le fate e i serpenti, ognuno con statistiche specifiche e determinate abilità da poter sfruttare in combattimento. Ogni guerriero può inoltre essere potenziato, spendendo oro e strategy books collezionati durante l’avventura per farlo salire di livello. In ogni combattimento potrai schierare un massimo di 5 unità differenti, il che rende particolarmente importante l’uso di un’adeguata strategia per poter ottenere la vittoria. A seconda del gruppo di nemici che dovrai affrontare sarà necessario mettere in campo determinate unità piuttosto che altre, scegliendo tra quelle a tua disposizione in quel momento. Nel caso un combattente dovesse perdere la vita in battaglia, verrà trasferito in infermeria e dovrai pagare un corrispettivo in denaro per farlo tornare in forma e poterlo riutilizzare.

mappa KingsBounty

Oltre alla campagna PvE troviamo alcune modalità PvP, come i duelli e i raid accessibili a partire dal livello 8. A livello sociale troviamo invece i clan e la possibilità di donare e richiedere agli amici determinate risorse, utili per creare armi ed equipaggiamenti con il sistema di crafting. A tal proposito, nel qual caso decidessi di partecipare installando il gioco sul pc, dovrai convivere con le varie finestre che si apriranno di tanto in tanto per chiederti di condividere su Facebook i traguardi che avrai raggiunto, oppure potrai accettare di collegare il gioco al tuo account sul Social Network ed ampliare le possibilità di amicizia. Si tratta di una caratteristica alla lunga un po’ stancante, in particolar modo per chi non desidera condividere la propria esperienza con gli amici presenti su Facebook.

Grafica

grafica KingsBounty

Il comparto grafico di King’s Bounty Legions non delude le aspettative, offrendo una resa visiva piuttosto dettagliata e tutta una serie di animazioni che accompagnano ogni combattimento. Potrai osservare le tue unità muoversi durante la battaglia, lanciare incantesimi, scoccare frecce, colpire l’avversario e cadere a terra una volta esauriti i punti vita. Ogni combattente è caratterizzato da sembianze specifiche e ben studiate, il che rappresenta un aspetto molto interessante sopratutto se consideriamo la vasta scelta di unità messa a disposizione dal gioco. Maghi misteriosi, cavalieri super corazzati, agili pirati, mostruosi serpenti giganti, splendidi unicorni, piante velenose, rissosi vagabondi e moltissimi altri combattenti si distingueranno tra loro sia dal punto di vista estetico sia a livello di animazioni, pertanto ogni attacco o abilità speciale sarà accompagnata da movimenti ed effetti unici e dedicati.

La mappa e l’interfaccia di gioco risultano già ad un primo approccio molto semplici ed intuitivi, il che facilita ulteriormente l’apprendimento delle funzionalità che stanno alla base di King’s Bounty Legions anche per coloro che non hanno mai giocato ad un titolo di questo genere. Sebbene la mappa globale non presenti realizzazioni grafiche degne di nota, è bene considerare come spesso gli scontri vengano ambientati in scenari differenti tra loro e molto ben realizzati, con tanto di elementi ed ostacoli che influiranno a livello di gameplay durante le dispute.

Gameplay

gameplay King's Bounty Legions

Le dinamiche di gioco offerte da King’s Bounty Legions sono semplici ed immediate, incentrate sopratutto sui combattimenti a turni e il completamento delle quest. Ogni missione richiederà di affrontare un determinato gruppo di avversari per poter ricevere ricompense e punti esperienza, sbloccare nuove zone, ottenere unità da combattimento, racimolare materiali per il Workshop e far sparire progressivamente le nubi che oscurano la mappa. Ogni scontro avviene a turni e per ogni turno puoi decidere di muovere le unità o farle attaccare, consumando i punti movimento a tua disposizione e scegliendo quali abilità utilizzare. Ogni combattente dispone di specifiche skill, le quali una volta utilizzate fanno partire un conto alla rovescia che ti impedisce di riutilizzarle per un determinato periodo di tempo. Per vincere una battaglia dovrai infine uccidere tutti i nemici presenti sul campo, esaurendo i loro punti vita attacco dopo attacco. Ricordo inoltre che in qualsiasi momento potrai passare dalla modalità manuale a quella automatica, grazie alla quale i tuoi lottatori inizieranno a muoversi automaticamente lasciandoti libero di assistere fino al termine del conflitto.

Con l’oro guadagnato e gli strategy books collezionati potrai potenziare le tue unità, oppure livellare le abilità a loro disposizione. A differenza della gran parte dei giochi di strategia presenti sul mercato, King’s Bounty Legions permette di completare i potenziamenti, creare oggetti attraverso il crafting e curare i combattenti senza dover attendere i classici conti alla rovescia, il che significa che una volta racimolate le risorse o i materiali necessari potrai ottenere immediatamente quello che desideri. Infine, se vorrai accelerare ulteriormente il raggiungimento di alcuni obiettivi potrai acquistare ed utilizzare le gemme, ovvero la valuta premium presente nel Royal Shop e acquistabile con soldi veri.

Conclusioni

King’s Bounty Legions è un buon gioco di strategia, intuitivo e alla portata di tutti. Il comparto grafico di qualità contribuisce ad impreziosire un’esperienza di gioco già piuttosto divertente fin dai primi minuti, anche se bisogna ammettere che la ripetitività delle azioni e degli obiettivi potrebbe stancare i giocatori alla costante ricerca di nuovi stimoli. Tuttavia, la presenza dei duelli PvP e dei raid offre ulteriori sfide ed attività per gli appassionati del multiplayer, i quali potranno stringere amicizie, creare clan e scambiarsi preziosi materiali da utilizzare per creare armi ed equipaggiamenti artigianali. Nel complesso ci troviamo difronte ad un titolo degno di essere provato e preso in considerazione, sopratutto per gli appassionati di giochi di strategia alla ricerca di un’alternativa originale e ben sviluppata.

Tuo Voto
0

Pro

  • Graficamente avvincente
  • Molteplici unità tra le quali poter scegliere
  • Sistema di combattimento ben congeniato

Contro

  • Alla lunga un po' ripetitivo
  • Cerca spesso di convincere a utilizzare il proprio account di Facebook
7.3

Buono

Grafica - 7
Giocabilità - 8
Originalità - 7

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i browser game?
Hai già provato

Vikings: War of Clans?

Vikings: War Of Clans è un browser game di strategia in italiano caratterizzato da un comparto grafico di qualità e da un gameplay approfondito. Lo scopo del gioco è quello di vestire i panni di uno Jarl, costruire un villaggio di vichinghi e guidare un potente eroe al fianco dell'esercito.