Steam apre le porte ai giochi free to play

Steam ha finalmente deciso di aprire le porte ai giochi MMO free to play. Poche ore fa nella sezione news del sito ufficiale, è stata resa pubblica un’interessante novità riguardante l’introduzione dei giochi F2P.

Steam è una piattaforma famosissima nel mondo dei videogiochi per Windows e Mac, la quale mette a disposizione oltre 1500 giochi acquistabili e scaricabili. Una community di tutto rispetto che conta oramai più di 30 milioni di account registrati da ogni parte del mondo.

Da oggi, sarà disponibile una sezione dedicata al download dei giochi free to play. Al lancio sono presenti 5 titoli differenti: Spiral Knights, Forsaken Worlds, Champions Online: Free for All, Global Agenda: Free Agent, e Alliance of Valliant Arms (AVA).

Un grande passo avanti per una piattaforma già leader del settore videoludico, ma che ancora non offriva nulla agli amanti del free to play, fetta di mercato in continua crescita ed evoluzione, comprendente titoli sempre di maggior fattura.

Contenuti speciali

Da oggi, fino a fine settimana, verranno offerti contenuti speciali a chiunque proverà questi videogiochi free to play, partendo con Spiral Kinghts. Questo per spingere gli utenti registrati a testare le novità introdotte nel portale.

Una delle particolarità che rende Steam così famoso ed amato dagli utenti, sono le offerte di cui vanta spesso durante l’anno, con le quali mette a disposizione dei propri clienti videogiochi a prezzi scontati e scaricabili in qualsiasi computer su cui vi sia installato l’apposito programma.

Microtransazioni

In ogni titolo free to play non possono certo mancare i sistemi di microtransazione, unico mezzo capace di rendere remunerativa la creazione di un gioco accessibile gratuitamente. Come abbiamo avuto modo di vedere durante i test di numerosi free to play, risulta che alcuni titoli siano stati in grado di utilizzare tale sistema in maniera equilibrata, non creando enorme dislivello tra account premium e free, pur riuscendo comunque a ricavarne un adeguato profitto.

Le microtransazioni correlate ai titoli presenti nel nuovo catalogo della piattaforma, usufruiranno dell’ormai collaudato sistema proprietario di Steam, sperimentato con successo su Team Fortress 2.

Mondo free to play in crescita

Una realtà, quella degli MMO free to play, in esponenziale crescita e miglioramento. Alcuni tra gli ultimi titoli come Champions Online, Global Agenda e APB Reloaded, mostrano comparti tecnici che si avvicinano a quelli implementati in giochi appartenenti alla fascia commerciale.

MMORPG a valanghe anche se ancora nulla di realmente superbo o paragonabile a WoW. Entro l’estate è stato annunciato l’arrivo di una versione free to play di Age of Conan, il quale darà libero accesso (anche se limitato rispetto alla versione premium) ai server per chiunque voglia giocarvi.

MMOFPS ed MMOTPS che il più delle volte risultano clonati l’un l’altro ma che in certi casi hanno saputo presentare innovazioni e comparti tecnici sia grafici che di gameplay degni di nota. Basti ricordare A.V.A., uno dei titoli offerti da oggi su Steam, il quale si presenta forse come il miglior sparatutto in prima persona free to play e multiplayer.

MMORTS non da meno sotto un profilo qualitativo. Dall’ormai radicato Battleforge che ha saputo implementare un sistema di carte collezionabili alle più comuni strutture di un gioco strategico, al nuovo Age of Empire online, che nonostante sia ancora in fase Beta mostra un significativo passo in avanti nel mondo degli strategici free to play.

Questi solo alcuni esempi, basati sulle ultime recensioni pubblicate, a dimostrazione di quanto il mondo free to play stia invadendo la rete di titoli nuovi e freschi, alcune volte mal riusciti ma altre volte capaci di lasciare a bocca aperta.


Lascia un commento