ArcheAge: guida al funzionamento dei Rift

I Rift sono una delle innumerevoli attività interessanti studiate per divertire i giocatori di ArcheAge, un particolare passatempo che permette di guadagnare Punti Onore giocando con un gruppo di amici. Se conosci già Rift, il famoso MMORPG free to play, noterai una certa somiglianza con queste sfide. La differenza è che in ArcheAge sono richiesti molti più giocatori e sono presenti mob più numerosi e forti.

Per quanto riguarda il continente orientale, ci sono due rift principali di basso livello che si svolgono a Ynystere e un rift di alto livello ad Hasla. Per far capire meglio come funzionano queste fratture daremo uno sguardo più da vicino al Crimson Rift, il più facile di tutti quanti, situato a Ynystere. Questa frattura può comparire a ovest di Glitterstone o nel Dolmen Floodplain, anche se la posizione sembra essere casuale.

Come e perchè affrontare un rift

Guerrieri ArcheAge

E’ molto importante completare le quest durante un rift, in quanto la semplice partecipazione non garantisce alcun tipo di ricompensa. Le quest si trovano a Glitterstone e nel villaggio di Nui’s Way. In entrambi i luoghi c’è un NPC pronto a fornire le missioni, le quali si suddividono in questo modo: Crimson Omens 1 (50 Honor Points), Crimson Omens 2 (150 Honor Points) e Crimson Omens 3 (300 Honor Points). Ovviamente si ottengono anche denaro e punti esperienza, ma in una quantità trascurabile e guadagnabile anche altrove in modo molto più semplice. Per quanto riguarda invece i Punti Onore è possibile guadagnarne 500 completando tutte e tre le missioni, il che di solito richiede soltanto 10-15 minuti.

Prima di affrontare un rift, è importante capire come funziona. Queste spaccature fanno apparire un sacco di mob, tutti in grado di cooperare tra loro. Non appena si colpisce un mostro, tutti gli altri nemici nelle vicinanze si scagliano contro il giocatore per farlo fuori. Capiterà pertanto che un personaggio si occupi di attirare la folla di avversari, mentre un gruppo di alleati sarà impegnato a farli fuori. Questo processo si ripete più volte, e se un’ondata richiede troppo tempo per essere sconfitta (circa 15 minuti) ne verrà inviata un’altra senza ulteriori attese. Questo significa che non c’è tempo da perdere, anche perchè le quest dovranno essere completate in determinate fasi del rift. Fase 1 e 3 per quanto riguarda la quest 1, fase 2 per la quest 2 e fase 3 per la quest 3. Questo significa che in caso di ritardi e fallimenti si rischia di non ottenere tutti e 500 gli Honor Points.

Gruppo giocatori ArcheAge

La quarta e ultima fase del rift è decisamente la più difficile. Ci si ritrova davanti a un paio di boss capaci di colpire dalla distanza e uccidere praticamente in un colpo solo. Non so quali gruppi siano riusciti a completarla, ma quel che è certo è che le continue uccisioni possono portare a importanti perdite in termini di esperienza e danneggiamenti all’equipaggiamento. Tecnicamente parlando sono tuttavia necessarie soltanto le prime tre fasi per completare le quest e ottenere i Punti Onore, pertanto non si è obbligati ad affrontare i due potenti boss presenti nella quarta fase.

Conclusioni

Il sistema dei rift presente in ArcheAge permette di dare vita a eventi di gruppo davvero grandiosi. Rappresenta inoltre una ghiotta occasione per ottenere piuttosto velocemente 500 Honor Points ogni giorno, mentre ci si diverte e si combatte al fianco dei propri amici. Possiamo quindi considerare i rift come una delle attività interessanti del gioco, per di più redditizia e divertente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.