ArcheAge

MMORPG
Segui Gioca Gratis!
8.5

Ottimo

5.6

Voto Utenti

                     

Cosa è successo ad ArcheAge?

Ricordo ancora la trepidante attesa, quando ArcheAge venne annunciato e tutti gli appassionati di MMORPG non vedevano l’ora di provarlo. Un vastissimo open world, dove chiunque avrebbe potuto fare e diventare ciò che desiderava: un semplice contadino, un guerriero, un pirata, un mercante. Per non parlare della possibilità di acquistare un terreno e costruire una casa, oppure una nave con la quale navigare liberamente e andare alla ricerca di tesori. Il tribunale, la giuria composta da giocatori, le accuse e la detenzione forzata dei criminali. Tutto questo e molto altro ha reso ArcheAge uno dei giochi più attesi di tutti i tempi, perlomeno in ambito MMORPG, a tal punto da riuscire a vendere pacchetti fondatore da 150 dollari.

Col passare del tempo, tuttavia, ne sono cambiate di cose e moltissimi utenti hanno tristemente abbandonato i server, per non parlare delle recensioni negative e delle pesanti critiche riguardanti i problemi con i bot e i cheater. Ma cosa è andato storto, esattamente? Cosa può giustificare una delusione così diffusa?

Le maggiori critiche su ArcheAge

Dominion ArcheAge

“Craft, Claim, Conquer”. Questa era la tagline di ArcheAge, tecnicamente veritiera ma che allo stesso tempo ha creato delle aspettative superiori a quella che poi si è rivelata essere la vera esperienza di gioco. Innanzitutto per craftare certi elementi occorre raggiungere determinati livelli, poi non sempre c’è qualcosa da rivendicare e in ogni caso occorre essere collegati nel momento in cui il server permette la conquista dei territori. Diciamo che forse l’errore iniziale è stato quello di fare false promesse attraverso pubblicità troppo allusive, alimentando un hype che si è poi ritorto contro sviluppatori e publisher; riuscire a sostenere aspettative così alte non era facile e Trion Worlds avrebbe dovuto immaginare quale sarebbe stata la reazione della community.

Al di là delle aspettative infrante, ci sono stati anche altri problemi che hanno seriamente minato la fiducia dei giocatori. L’atmosfera da pay to win ha colpito duramente gli utenti che speravano di partecipare a un MMORPG davvero free to play, per non parlare delle persone che tentano continuamente di acquistare o vendere oro al di fuori del gioco. Coloro che hanno la possibilità e volontà di spendere soldi veri, possono sostanzialmente avanzare molto più velocemente rispetto ad altri giocatori magari più esperti o che hanno investito più tempo nel mondo di Erenor.

Guerrieri ArcheAge

Infine, i problemi di hacking sono diventati ben presto frustranti per tutti. Purtroppo creare hack per avanzare rapidamente si è rivelato troppo semplice e, complice la condivisione su siti e forum, è bastato poco tempo per causare il crollo dell’economia e altri disagi impossibili da ignorare. Trion ha ovviamente cercato di combattere la proliferazione degli hacker, ma purtroppo i metodi utilizzati hanno causato ulteriori problemi e colpito persino alcuni utenti del tutto innocenti.

Conclusioni

Nonostante le critiche, ArcheAge resta un gran bel gioco; tecnicamente, graficamente e a livello di gameplay ha molto da offrire agli appassionati di MMORPG. Certo, i problemi di cui abbiamo parlato finora sono difficilmente ignorabili e non c’è da stupirsi se hanno causato l’abbandono di una buona parte della community. Tuttavia, niente è perduto e quel che davvero importa è che gli sviluppatori sappiano imparare dagli errori e migliorarsi. Non solo è importante saper ascoltare i giocatori e i rispettivi feedback, ma è anche fondamentale che publisher e sviluppatore sappiano cooperare attivamente. Da questo punto di vista credo che i team di ArcheAge abbiano fallito, tant’è che le ripercussioni sono state evidenti e difficili da sanare.

Voi cosa ne pensate dello stato attuale di ArcheAge e del suo futuro?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.