D&D Neverwinter – Recensione

Gioca Gratis!

Ho il piacere di presentare a tutti gli appassionati di MMORPG fantasy free to play il nuovo Dungeons & Dragons Neverwinter, uno dei titoli in italiano più attesi del 2013. Si tratta di un gioco di ruolo basato sul celebre Dungeons & Dragons, un rpg pubblicato per la prima volta nel 1974.

In questa nuova avventura in formato MMO, i giocatori potranno scegliere fra innumerevoli razze, classi ed origini, per creare i propri personaggi ed entrare a far parte del magico mondo dei Forgotten Realms. Sono più che sicuro che attualmente si tratta di uno dei migliori MMORPG in italiano, se non addirittura il migliore in assoluto.

Anteprima di gioco

Creazione personaggio Neverwinter

Dopo il video introduttivo, assolutamente imperdibile ed emozionante, potrai creare il tuo primo personaggio. Avrai a disposizione diverse razze tra cui poter scegliere: Half-Orc, Human, Dwarf, Elf, Half-Elf, Halfling e Tiefling (altre verranno aggiunte in futuro). Una volta scelta la razza, sarà il momento di optare per la classe che più si addice al tuo stile di combattimento: Trickster Rogue, Devoted Cleric, Control Wizard, Great Weapon Fighter e Guardian Fighter (altre verranno aggiunte in futuro). A seconda di quale classe sceglierai potrai disporre di specifici bonus che incrementeranno alcune statistiche del tuo eroe, potrai equipaggiare determinate tipologie di armi ed avrai a disposizione esclusive skill da sbloccare. Giunto a questo punto, avrai modo di personalizzare l’aspetto del tuo eroe attraverso un editor piuttosto approfondito, il quale ti permetterà di modificare il volto, l’espressione facciale, il taglio e il colore dei capelli e della barba, i tatuaggi, le cicatrici e così via. La creazione del personaggio non finisce qui, dato che per dare maggiore profondità alla storia ti verrà chiesto di scegliere le origini e il luogo di provenienza del tuo eroe, optando ad esempio per la stessa Neverwinter, la Gray Vale o la Dragon Coast. Potrai infine scegliere quale Dio venerare, tra i quali troviamo Tempus, Dio delle battaglie, e Amaunator, Dio del sole e del tempo.

Durante la fase di test ho deciso di affrontare l’avventura vestendo i panni di un nano, un Guardian Fighter proveniente da Neverwinter che combatte armato di spada e scudo. Inizierai la partita su una spiaggia, dove seguendo i vari suggerimenti imparerai i comandi di base e familiarizzerai con le funzionalità e l’interfaccia di gioco. Così facendo completerai alcune quest, ritroverai indumenti da indossare ed armi con le quali combattere, raggiungerai il castello di Neverwinter e sfiderai orde di non morti mettendo alla prova le doti del tuo combattente. Finita la fase di apprendimento, ti ritroverai all’interno delle mura cittadine e dovrai completare alcune semplici quest per ottenere equipaggiamenti utili ad affrontare nuovi pericoli. A questo punto inizierai a passare da un dungeon all’altro, dove dovrai far piazza pulita combattendo contro non morti, banditi, pericolosi guerrieri e potenti boss. Durante il cammino potrai inoltre trovare diversi oggetti, armi ed attrezzature, custoditi all’interno di speciali scrigni o da raccogliere direttamente dalle carcasse degli avversari uccisi. Al termine di ogni dungeon troverai inoltre un baule con un oggetto a sorpresa, da recuperare prima di tornare nel mondo persistente e dirigerti verso la sfida successiva.

Dialogo Neverwinter

Per completare le quest dovrai percorrere la strada segnalata, seguendo una scia luccicante che ti guiderà nelle zone richieste dalle missioni. Così facendo passerai da un obiettivo all’altro, guadagnando esperienza ed ottenendo ricompense. Man mano che progredirai nel gioco otterrai equipaggiamenti ed armi sempre migliori, salirai di livello ed otterrai punti abilità da distribuire a tuo piacimento per sbloccare nuove skill o potenziare quelle già disponibili. A tal proposito, ci tengo a precisare che salire di livello non sarà affatto facile e richiederà molto tempo e dedizione. Si tratta a mio avviso di una scelta vincente che rende l’intera esperienza di gioco ancora più seria e stimolante, dove prima di diventare grandi combattenti occorrerà affrontare innumerevoli sfide, completando tantissime quest e sconfiggendo nemici e boss di ogni tipo.

Grafica e interfaccia utente

Castello Neverwinter

Il comparto grafico di Neverwinter non delude le aspettative, anche se forse sarebbe stato possibile offrire qualcosina di più. I personaggi sono stati realizzati con cura e minuziosità, anche se durante i dialoghi le espressioni facciali dei vari NPC lasciano un po’ a desiderare, non comunicando visivamente ciò che in realtà vorrebbero trasmettere le voci e i testi. Si tratta tuttavia di uno dei pochissimi punti deboli, facilmente trascurabile se si pensa alla qualità offerta dal dettaglio delle texture, sia in riferimento ai combattenti che a qualsiasi elemento ambientale. Purtroppo l’impossibilità di zoomare a proprio piacimento non permette di osservare da vicino gli oggetti, i personaggi e i combattimenti, il che rappresenta una scelta opinabile e che sicuramente farà storcere il naso ai giocatori più esigenti. Ciò nonostante, la telecamera preimpostata offre una buona visuale, garantendo un’adeguata panoramica e allo stesso tempo restando sufficientemente vicina all’azione.

Le ambientazioni offrono scenari epici ed affascinanti, con le enormi strutture di Neverwinter, le statue, gli ornamenti e le mura cittadine, i dungeon sotterranei popolati dai ribelli e le città cadute in rovina, assediate da banditi e da creature mostruose simili ad enormi ratti di fogna, arcieri, bruti corazzati e potenti stregoni. Assisterai a tutto questo durante i primi frangenti di gioco, il che è solo una briciola se messo a confronto con la vastità del mondo offerto dai Forgotten Realms, i quali ti faranno esplorare scenari di ogni tipo ed incontrare creature di ogni razza.

Video Neverwinter

L’interfaccia utente, semplice ed intuitiva già ad un primo approccio, riprende gli standard tipici degli MMORPG ed offre la classica barra posizionata in basso al centro dello schermo, attraverso la quale è possibile attivare facilmente le abilità, utilizzare le pozioni e gli altri oggetti utili. Questi elementi potranno essere utilizzati premendo i rispettivi tasti di scelta rapida, mentre per essere raggiunti con l’ausilio del mouse sarà prima necessario cliccare sul pulsante ALT della tastiera, il quale farà oscurare temporaneamente lo schermo e ti permetterà di muovere liberamente il cursore del mouse al suo interno. Potrai così accedere all’inventario, gestire il potenziamento delle skill, cambiare equipaggiamenti e così via.

Gameplay

Gameplay Neverwinter

A livello di giocabilità Neverwinter si presenta come un classico MMORPG, mostrando le tipiche funzionalità del settore ed un sistema di combattimento già visto in altri titoli. Tuttavia, è bene considerare come molte caratteristiche siano state sviluppate in maniera nettamente migliore rispetto a quanto avviene in altri giochi di ruolo, il che non le renderà comunque originali ma allo stesso tempo le eleva al di sopra delle comuni aspettative. I combattimenti non offrono il livello d’azione dei più moderni action MMORPG, ma permettono di colpire con due attacchi differenti (pulsante sinistro e destro del mouse) e di parare i colpi avversari, il tutto ad un ritmo notevole e con tanto di movimenti avvincenti ed effetti niente male. Convincente e stimolante anche la semplice esplorazione, durante la quale sarà necessario tenere sempre gli occhi aperti per evitare di essere colti di sorpresa, cadere in un’imboscata o essere sopraffatti da un’inaffrontabile superiorità numerica.

Durante tutta l’esperienza di gioco sarai accompagnato da continui stimoli di varia natura, ti ritroverai spesso a combattere ed avrai occasione di ritrovare scrigni da scassinare per raccogliere gli oggetti custoditi all’interno. A tal proposito, è bene sapere che per aprire alcune casse sarà necessario aver appreso determinate skill oppure avere acquistato degli speciali kit, i quali a loro volta si suddividono in varie tipologie, come ad esempio il Nature kit e il Religon kit. Da notare inoltre come gli automatismi più comuni dei moderni giochi di ruolo siano stati semplicemente ignorati, il che significa che non potrai usufruire dell’ormai noto sistema di auto-walk e che dovrai dare un’occhiata alla mini-mappa per capire come orientarti. Attraverso la scia luminosa che ti indicherà la via e le zone evidenziate con colori diversi sulla mappa, potrai facilmente localizzare le zone da raggiungere, i nemici da uccidere e gli eventuali oggetti da ritrovare.

Combattimento Neverwinter

Tra le caratteristiche più originali troviamo la cosiddetta Foundry, ovvero quella che in italiano chiameremmo Fonderia. Si tratta di un sistema del quale si è parlato molto negli ultimi mesi e che permette ai giocatori di creare dungeon e missioni, le quali potranno poi essere rese pubbliche e giocate da altri partecipanti. Questa funzionalità cerca quindi di espandere ulteriormente l’esperienza di gioco offerta da Neverwinter, permettendo ai giocatori stessi di contribuire all’espansione di un mondo già estremamente vasto e ricco di obiettivi da perseguire. Tra le caratteristiche più comuni ma comunque di rilievo troviamo i Companion, ovvero quelli che comunemente vengono chiamati pet e che accompagnano il giocatore durante l’avventura, aiutandolo in combattimento e salendo di livello insieme al personaggio. Ci sono poi le cavalcature con le quali spostarsi più velocemente, le innumerevoli professioni e il sistema di crafting, le gilde e tutte le tipiche caratteristiche degli MMORPG.

Conclusioni

Dungeons & Dragons Neverwinter non ha deluso le aspettative ed ha saputo farsi notare in un settore dove emergere risulta sempre più difficile, tra una marea di titoli poco originali e creati con il solo scopo di spiumare i giocatori attraverso le microtransazioni. Il magico e misterioso mondo dei Forgotten Realms riesce ad offrire ambientazioni e scenari davvero magnifici, accompagnando le avventure dei partecipanti con una storia interessante e tantissimi dungeon da affrontare, combattimenti avvincenti, un sistema di esplorazione ben congeniato e la tanto attesa Foundry, ideata per permettere a tutti gli utenti di creare contenuti e contribuire alla crescita del gioco. Nel complesso si tratta di un MMORPG in italiano davvero degno di nota, assolutamente imperdibile per tutti gli appassionati di giochi di ruolo.

Tuo Voto
0

Pro

  • In italiano
  • Storia profonda e avvincente
  • Grafica di qualità
  • Gameplay ben congeniato
  • I giocatori possono creare dungeon e contenuti

Contro

  • Non è possibile regolare la distanza della telecamera
  • Espressioni facciali poco credibili durante i dialoghi
8.4

Ottimo

Grafica - 8.2
Giocabilità - 9
Originalità - 8

14 Commenti

  1. Provato! Davvero stupendo!! Grafica eccezionale e gameplay coinvolgente…io lo sto giocando con un joystick perchè è sprecato per tastiera e mouse…sembra un gioco per console!! Surclassa di molto wow e guild of wars 2 (che ho provato entrambi)

    Rispondi
  2. confermo… grafica, gameplay e originalità molto alte, interessante il sistema di lotta e il fatto di poter scegliere le proprie origini e le divinità da venerare ma allo stesso tempo può sembrare un cambiamento troppo radicale per gli amanti degli MMORPG classici ma anche in questo caso invito chiunque almeno a provarlo

    Rispondi
  3. Io l’ho provato pure. Ottimo gioco, anzi il miglior MMORPG che abbia mai giocato.

    Rispondi
  4. Che surclassa di molto Guildwars 2 non penso proprio…. WoW è ormai decennale come gioco e il sistema duelli in generale è abbastanza lento, nonchè ( a mio stretto parere) la grafica (animata) non è delle migliori. Guildwars 2 considerando che richiede un sistema minimo abbastanza potente, per cui grafiche e robe varie sarebbero di gran lunga superiori!! Inoltre vi è un sistema pvp di gran lunga superiore ad altri mmo in cui si trascende anche alla bravura del player di giocare su tastiera, ed ogni personaggio non presenterebbe punti deboli eccessivamente “dolorosi” rispetto ad altri. Insomma, a mio parere paragonare un free-to-play a Guildwars non sembra il caso. Unico “problema” è che Guildwars è totalmente inglese e abbastanza ostico da capire… più di Age of Wulin e C9, divenendo un elemento per cui i player tendono a “scartarlo”( nel caso fossi un beginner). Ovviamente ci sono i pro e i contro ( che a mio parere incentrati tutti sul fattore LAG e comprensibilità al fine di possedere un pg almeno quasi perfetto).

    Rispondi
  5. Gioco ormai da abbastanza a questo gioco e devo dire che è veramente un gioco molto completo .. Ho provato a collegare il joystik ma niente sapete dirmi come collegarlo ? O ho una manopola a usb della xbox .. Comunque il gioco offre l’opportunitá di fare TUTTO anche senza pagare 1 cent e sinceramente io apprezzo molto la cosa . Oltre questo ha una storia avvincente e divertente ..

    Rispondi
  6. gioco noioso ripetitivo endgame inesistente pvp ridicolo

    Rispondi
  7. ma devo scaricarlo o e gratis??

    Rispondi
  8. cmq sembra bello…… se mi rispondete ci gioco subito (se e gratis senno…..nn ci gioco)grazzie!

    Rispondi
  9. è totalmente pay to win e molto sbilanciato in pve e pvp ha un matchmatking inutile ti trovi contro giocatori che hanno piu del doppio del tuo equip le classi sono praticamente inutili ci sono tantissimi bot e cheater la chat è invasa dai goldseller che ti spammano ogni 2 minuti e lo fanno sembrare un free ma in realtà porta tutto allo shop e fare Diamanti in gioco ormai è sempre piu difficile i programmatori sono degli incompetenti e uccidono le classi continuamente con vari nerf dimostrando sempre di piu di essere incompetenti appunto e costringendoti a rifare tutto da capo nuovamente mi meraviglio che gli hanno dato 8.5 io gli avrei dato 7.5 tera è migliore di questa porcheria.

    Rispondi
  10. uno dei giochi pay to win per eccellenza.

    Lasciatelo perdere e giocate ad altro a meno che non vogliate spendere fior di quattrini!

    Rispondi
  11. Io ci gioco sulla mia xbox one è l’ho trovo molto bello anche se un pò ripetitivo… cmq per essere gratis su consolle vale la pena giocarci!

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.