RIFT: anteprima aggiornamento “Into the Wilds”

Con il recente aggiornamento 3.4 di Rift, intitolato Into the Wilds, sono stati introdotti contenuti inediti come l’area Planetouched Wilds e la nuova chiamata Primalist.

Planetouched Wilds è una zona in cui le regole della realtà sembrano essere stravolte: pezzi di terra che fluttuano nell’aria, rinoceronti enormi e T-Rex con sei occhi fanno parte della normalità. Non mancano inoltre le nuove quest, puzzle, dungeon e un’incursione per gruppi di 25 giocatori. Per gli appassionati del PvP è stato invece introdotto un nuovo fronte di guerra 15vs15 chiamato Assault Warfront.

Planetouched Wilds

Planetouched Wilds Rift

In questo luogo i Rinoceronti Cosmici hanno calpestato le terre attraverso vari piani e strappando il tessuto della realtà. Si tratta di una zona molto particolare che probabilmente verrà apprezzata dai partecipanti, che va ad aggiungersi ai migliori panorami magici e ai luoghi unici già presenti in Rift. Dalle rovine, ai campi, alle masse galleggianti: tutto è stato realizzato in modo fantastico.

Ovviamente non mancano i nuovi mob, nuove parti della storia da seguire, i puzzle da completare e i manufatti da trovare. Si incontreranno anche dei personaggi inediti come Khar, il Titan of the Wilds, mentre gli appassionati cacciatori avranno la possibilità di completare circa ottanta nuove collezioni, ognuna con ricompense differenti.

Primalist

Rift Primalist

Il Primalist è l’ultima chiamata introdotta in Rift e si avvale di alcune meccaniche interessanti, tra le quali la più importante è probabilmente il bilanciamento tra Astuzia (cunning) e Furia (fury). Nel gioco troviamo infatti una barra sopra la comune hotbar, con un indicatore che pende maggiormente verso l’astuzia o la furia a seconda delle abilità che si utilizzano; avere tutta la barra che pende da una parte o dall’altra può produrre un effetto diverso durante l’utilizzo di una skill, pertanto a seconda dell’abilità che si desidera attivare è possibile modificarne l’effetto influenzando l’orientamento della barra. Si tratta di un sistema interessante, facile da capire ma difficile da padroneggiare, che potrà fare la differenza in ogni combattimento.

Lo Spirito è un altro aspetto importante del Primalist. Il giocatore ha sei scelte che variano ad esempio dal Titan, che si appoggia più allo stile del tank, al Preserver, maggiormente adatto per il ruolo da curatore. In linea generale questi spiriti coprono tutti i ruoli, il che rende il Primalist una chiamata davvero molto versatile e potenzialmente adatta per affrontare un luogo come Planetouched Wilds.

Conclusioni

Into the Wilds è un enorme aggiornamento che aggiunge al gioco un luogo mistico e bellissimo, pieno di meraviglie e avventure, oltre a una nuova chiamata assolutamente imperdibile e tanti altri contenuti interessanti come manufatti e puzzle.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo di posta elettronica non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati dal simbolo *.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Password Smarrita

Registrati

QUAL È IL TUO GENERE PREFERITO?

MMORPG CONSIGLIATI

SPARATUTTO CONSIGLIATI

BROWSER GAME CONSIGLIATI

Ti piacciono i giochi MMORPG?
Hai già provato

Neverwinter?

Neverwinter è un MMORPG free to play in italiano basato sul celebre Dungeons & Dragons. Il gioco offre un comparto grafico di ottima fattura, un gameplay ben progettato e una storia tanto profonda quanto avvincente. I giocatori possono inoltre creare i loro contenuti e condividerli con la community, personalizzare le cavalcature e formare delle potenti gilde con cui conquistare e costruire fortezze.